Carne di delfino sequestrata in un ristrorante di Civitavecchia

Sono servite diverse segnalazioni di Lav e Marevivo, inoltrate a seguito di un servizio de “Le Iene” per portate al sequestro di carne di delfino 'servita' come 'specialità per pochi' in un noto ristorante di Civitavecchia.

PGA TOUR - 2006 Verizon Heritage Classic - Fishing Pro-Am - April 11, 2006

Dopo il servizio de Le Iene realizzato da Giulio Golia sul delfino nel piatto, servito in un moto ristorante di Civitavecchia, Lav e Marevivo hanno provveduto a segnalare il grave abuso che ha portato al sequestro della carne di cetaceo.


post di LAV.

A seguito delle indagini coordinate dalla Procura, gli uomini della Capitaneria di porto di Civitavecchia, hanno interrotto il commercio di musciame di delfino, carne essiccata servita come un salume pregiato, in passato tipica di alcune zone costiere in Liguria, Toscana, Lazio e Sicilia.


    La Direttiva 92/43/CEE (Direttiva Habitat) , stabilisce infatti, che gli Stati membri dell’Unione Europea sono tenuti ad “istituire un regime di rigorosa tutela” dei delfini e in particolare ne vieta “qualsiasi forma di cattura o uccisione deliberata nell'ambiente naturale”. Il delfino è inserito nell’allegato A del regolamento CE 338/97 che applica i dettami Cites e che stabilisce che per tutti i cetacei è vietato “l’acquisto, l’offerta di acquisto, l’acquisizione in qualunque forma a fini commerciali”.

Carne del mammifero protetto dalle normative europee, sequestrata nel suddetto ristorante con diverse confezioni di filetti essiccati, pronte per essere servite a clienti selezionati nel ristorante della cittadina laziale.

Mentre proseguono le indagini degli inquirenti per risalire alla catena di distribuzione e commercializzazione, ben consapevoli del ritrovamento di alcune specie credute estinte al mercato ittico, le associazioni hanno inoltrato anche un appello al Ministro dell’Ambiente, Orlando:

"è urgente un piano di controlli straordinari per individuare tutta la filiera di questo illegale e squallido commercio di carne di animali rigidamente protetti, nonché altre simili situazioni di somministrazione al pubblico, soprattutto in quelle Regioni le cui tradizioni culinarie annoveravano il delfino tra le prelibatezze locali".

Ovviamente come al solito è dura decretare chi faccia più rabbia e fastidio, tra chi la spaccia e chi la brama e mangia come una specialità...

Via | Lav - Marevivo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail