Ciao Checca: street food con le ricette di nonna

C'è un nuovo 'street-food' a Roma. In piazza di Firenze, nel cuore del centro. Si chiama "Ciao Checca", in onore ad una delle paste romane più semplici e buone d'Italia. Siamo andati a scoprire e assaporare di persona.

ciaochecca

Tutto nasce da un'idea, tanto semplice quanto coraggiosa: Offrire uno street-food italiano, veramente fresco, sano ma soprattutto buono. Con il gusto che ci hanno tramandato i nostri nonni. Questo è Ciao Checcha, food with a story.

IMG_7572 1

Vale la pena raccontarlo bene. Perché la pausa che ci regaliamo per mangiare, spesso di fretta, quasi sempre senza scelta, non resti la solita fiera del precotto, della pizzetta, del panino o tramezzino (più o meno masticabili).

IMG_7579 1

Immaginate una scodella di pasta calda, da mangiare con il cucchiaio: Ditaloni rigati di grano duro, pomodori freschi, mozzarella di bufala DOP, sale, olio extravergine, basilico profumato. Tutto espresso, ordinato al banco e cucinato accanto, nello spazio più ampio del posto, la cucina appunto, rigorosamente a vista, perfino dalla strada.

IMG_7567 1

Ed ecco la nostra "checca". La possiamo mangiare seduti, o in piedi, in questo simpatico locale, nuovo, pulito, moderno eppure antico. Dove lo stile nordeuropeo e lo spirito internazionale si sposano con il gusto e la tradizione italiana.

IMG_7587

La pasta è strepitosa. Provare per credere. Costa 6,50 euro. Con altri 4 potete fare il bis (anzi il "refill", più avanti capiremo meglio perché). Ma se, sbagliando, aspettate la primavera per la checca, perché oggi piove e tira vento, il menù non vi lascia delusi. Allo stesso prezzo potete gustarvi una corroborante zuppa di cicerchie e cicoria.

IMG_7586

Un purea di cicerchia di Serra dè Conti, cicoria e verdure a foglia di stagione cotta al vapore, olio, sale e pane tostato. 'Na crema, si dice da queste parti. Ma fatelo assaggiare anche ad uno straniero.

IMG_7581 1

E poi c'è la gloriosa pasta e fagioli (5.50 euro) con maltagliati all'uovo e fagiolo rosso di Lucca, ci sono i ceci dell'Alta Valle del Misa con le castagne, i ravioli ripieni di boraggine (erbe di campo) con la fonduta di Castelmagno e noci tritate. Ma per chi vuole la carne c'è anche il cheesburger di manzo danese alla piastra, cipolle glassate al miele biologico, Emmenthal e pane grigliato.

IMG_7574

La maggior parte degli alimenti (un autentico trionfo dei legumi) li trovate esposti ed in vendita direttamente nel locale, perché tutto rientra nel "concept" della trasparenza diretta in cucina. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Matteo Morichini, il papà del progetto, che insieme ai soci Nicola Contaldi e Claudia Pizzuti, ha dato vita al primo "Ciao Checca".

IMG_7591 1

Un trio giovane e brillante, che punta ad una filosofia di vita e di cibo, da farla diventare un format da esportare nel mondo. Ecco perché Matteo tiene molto al Manifesto del brand, appeso al muro e nella prima pagina di ogni menù, o sulla pagina ufficiale di Facebook.

"E' una sfida in cui crediamo. Perché il cibo per noi è rispetto, cultura, passione. E' importante sottolineare la provenienza dei nostri ingredienti, che vengono da aziende agricole rispettose dell'ambiente e del territorio. Presidi slow-food, che difendono ancora il nostro ricchissimo patrimonio alimentare. Perché le ricette di casa erano e sono fatte così, senza forni a microonde o intrugli chimici".

Schermata 2014-02-05 alle 07.25.17

Non è tutto. Matteo ci indica anche fieramente uno dei vanti ecologici di Ciao Checca. Il packaging fornito con ogni consumazione è completamente "eco", tanto che alla fine si può correttamente buttare nell'apposito cestino organico della raccolta differenziata, dove si raccolgono anche la poca carta e plastica restanti.

IMG_7573 1

Altro da aggiungere? Forse che i celiaci sono i benvenuti, perché ogni piatto ha la sua variazione gluten-free (senza glutine) e che i rabdomanti della connessione internet possono stare tranquilli. Il free wi-fi qui funziona alla perfezione. Se non fosse per il cibo, ammettiamolo, non crederesti di essere in Italia...

IMG_7595 1

Ah, dimenticavo, si può anche ordinare, c'è il servizo Call&Order, e tutte le informazioni sul sito ufficiale. Ma il consiglio è quello di mangiare subito certi piatti espressi, che non possono farsi aspettare troppo.

DSC_9230

Ciao Checca
Piazza di Firenze 25/26
tel. 06-68300368
delivery@ciaochecca.com


  • shares
  • Mail