Sottopassaggio della Metropolitana di Termini: la Procura apre un'indagine

metro termini

Noi di 06blog abbiamo seguito l'apertura dei lavori dall'inizio. Quel cantiere nello snodo tra Metro A e B, sotto la stazione ferroviaria di Roma Termini andava gestito con particolare attenzione. I primi disagi si sono avvertiti subito. Poco o nulla è stato fatto per ripristinare un minimo di sicurezza in un crocevia così importante.

Inevitabile quanto è accaduto nelle ultime ore: la Procura (nelle persone del procuratore aggiunto Roberto Cucchiari e il sostituto Vittoria Bonfanti) ha raccolto la serie di prove e dati dell'ispettorato del lavoro e della Asl (che per giorni hanno monitorato la situazione con personale e telecamere) e ha avviato un'indagine.

Lo scopo è accertare la presenza di irregolarità dei "lavori di adeguamento della fermata" ovvero, sostanzialmente: della sicurezza dei cantieri. C'è però la volontà di capire come e quanto si sia messa (e si stia mettendo) a repentaglio anche la sicurezza dei passeggeri in transito.

Gli inquirenti della Procura stanno infatti delegando una serie di controlli supplementari agli organi competenti: la protezione civile e i vigili del fuoco dovranno verificare se l'area del sottopassaggio può tollerare il transito dell'enorme flusso di gente o se il sovraffollamento può diventare un pericolo. Il cantiere - al momento - procede, ma sono previsti incontri con Roma Metropolitane e con l'impresa appaltatrice che segue i lavori. Sperando che nessuno si faccia male nel frattempo.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: