Grandi mostre 2014 a Roma: da Giacometti a Rodin, da Frida Kahlo a Pasolini

La stagione delle grandi mostra a Roma da Giacometti a Rodin, da Frida Kahlo ai Capolavori dal Museo d’Orsay, da Michelangelo a Pasolini.

A Roma la pioggia dell'inverno non ha mai fermato la stagione dell'arte mentre la primavera delle grandi mostre profuma già di paesaggio italiano e l'Impero Romano di Augusto, il lusso e decadenza dell'impero romano di Sir Lawrence Alma-Tadema e i colori e l'esuberanza avanguiardistica di Frida Khalo, le epoche scultorea di Giacometti e quelle marmoree di Auguste Rodin, il sogno ellenico di Adriano e quello calcistico della Roma, il genio di Michelangelo, e la poetica di Pasolini, i Capolavori dal Museo d’Orsay e quelli degli Etruschi.

Un viaggio iniziatico che non lesina figure mitologiche come Medusa nel percorso labirintico delle «Apoteosi. Da uomini a Dei. Il Mausoleo Adriano» da attraversare al Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, sino al 27 aprile 2014.

Per qualche giorno ancora, Roma ricorda Augusto, il primo imperatore romano e fondare l’Impero Romano, nel bimillenario della morte (19 agosto 14 d.C.), con la mostra ospitata alle Scuderie del Quirinale, sino al 9 febbraio 2014.

«Mostri. Creature fantastiche della paura e del mito», restano invece in agguato nell'animo umano, nell'immaginario e al Museo Nazionale Romano in Palazzo Massimo, sino al 01 giugno 2014, mentre lo sguardo e gli scatti di grandi fotografi viaggiano on the road con «Il paesaggio Italiano», al Museo di Roma in Trastevere, sino al 20 aprile 2014.

«Giacometti. La scultura», a cura di Anna Coliva e Chistian Klemm, prevista per dicembre 2013, inizia in ritardo l'excursus della "statua" nelle varie epoche storiche, con una quarantina di opere scultoree di Alberto Giacometti, dal Buste de Diego (1954), alla Femme de Venise V (1956); esposte in dialogo con quelle di epoca antica e moderna della Galleria Borghese, dal 4 febbraio al 15 giugno 2014.

«Attraverso Rodin. Scultura italiana del primo Novecento», dall'11 febbraio al 30 maggio 2014, anticipa allo GNAM Galleria Nazionale d’Arte Moderna, la sensualità e l'erotismo della monumentalità scultorea di Auguste Rodin, capace di sedurre con un bacio, con «Il marmo, la vita» a cura di Aline Magnien con Flavio Arensi, e tutte le sensazionali sculture pronte a lasciare il Palazzo Reale di Milano per la tappa nelle grandi Aule delle Terme di Diocleziano (Museo Nazionale Romano), dal 18 febbraio al 25 maggio 2014.

Rodin - il marmo la vita- Roma

L'arte del calcio la storia della squadra sportiva capitolina, e volti all’AS Roma, dal primo capitano Attilio Ferraris IV a Francesco Totti, passando per Manfredini e Falcao, Conti e Pruzzo, approda negli spazi di Factory Pelanda, presso l’ex Mattatoio di Testaccio, con la singolare mostra «Roma ti amo» organizzata da Arthemisia Group, dal 18 febbraio al 20 luglio 2014.

«Musée d’Orsay. Capolavori», ovvero le opere realizzate tra il 1848 e il 1914 dai grandi maestri francesi, Gauguin, Monet, Degas, Sisley, Pissarro, Van Gogh, Manet, Corot, Seurat e molti altri, con la selezione di settanta opere, porta per la prima volta in mostra a Roma un percorso che parte dalla pittura accademica dei Salon e attraversa la rivoluzione dello sguardo impressionista, per giungere alle soluzioni formali dei Nabis e dei Simbolisti, al Complesso del Vittoriano, Via San Pietro in Carcere (Fori Imperiali) Roma, dal 22 febbraio all’8 giugno 2014.

Degas-danseuses-montant-un-escalier-edgar-degas

Sir Lawrence «Alma-Tadema e i pittori dell'800 inglese. Collezione Perez Simon» porta l’estetismo floreale e il soffuso erotismo delle tele 'neo-pompeiane' del pittore olandese di adozioni britannica e altri celebri artisti dell'Inghilterra vottoriana, al Chiostro del Bramante, dal 1 marzo al 30 giugno 2014.

La primavera del Maxxi di Roma dovrebbe inaugurare il triplice omaggio al contemporaneo Ettore Spalletti, e le sue grandi e recenti installazioni ambientali, protagonista in contemporanea di personali alla Gam di Torino e al Madre di Napoli, a poche settimane di distanza l'una dall'altra.

Exhibition curator Emma Dexter stands in

Attesi e bramati a lungo, i colori e l'esuberanza avanguardista di «Frida Khalo», specchio di una vita e fotografia di un'epoca irripetibili, di questa icona indiscussa della cultura messicana novecentesca, venerata anticipatrice del movimento femminista, e marchio di culto del merchandising universale, portano una ventate d'arte frizzante alle Scuderie del Quirinale, dal 20 marzo al 13 luglio 2014 (ma i biglietti sono già disponibili online).

Le stesse Scuderie che hanno in cantiere grandi progetti in via di definizione, come la monografica sul fiammingo Hans Memling, a cura di Till-Holger Borchert, da ottobre 2014 a gennaio 2015, con le trattative ancora in corso con la Polonia per portare in Italia il celebre Trittico di Danzica raffigurante il Giudizio Universale. Nel 2015 anche Balthus, in collaborazione con Villa Medici, l’istituzione francese a Roma.

«Hogarth Reynolds Turner. Pittura inglese verso la modernità», con Füssli, Reynolds, Gainsborough, Wright of Derby, Stubbs, Constable e Turner, portano uno spaccato del tutto originale del Settecento e dei primi decenni dell’Ottocento britannico, al Museo Fondazione Roma, Palazzo Sciarra, dal 1 aprile al 20 luglio 2014.

«Adriano e la Grecia», a cura di Elena Calandra, saranno i protagonisti del viaggio nel sogno ellenico dell'imperatore, a partire dal progetto della splendida villa tiburtina, in mostra a Villa Adriana di Tivoli, da 9 aprile al 2 novembre 2014.

PasoliniRoma poster

L'incontro, fisico, carnale, passionale tra la capitale di ieri e la poesia, la politica, il sesso, l'amicizia, il cinema del grande Pier Paolo, è il protagonista di «Pasolini Roma», un progetto condiviso dal CCCB, la Cinémathèque française di Parigi, l'Azienda Palaexpo-Palazzo delle Esposizioni a Roma e il Martin-Gropius-Bau di Berlino, al Palazzo delle Esposizioni, dal 15 aprile al 20 luglio 2104.

EXPOSICIÓ // Reportatge // Pasolini Roma from CCCB on Vimeo.

Cerveteri, che gli Etruschi chiamavano Kaisraie, i Greci Agylla, e i Romani Caere, è emblematica della grandezza della civiltà etrusca, occupa un posto centrale in Italia e nel Mediterraneo durante tutto il I millennio a.C. protagonista della mostra «Gli Etruschi e il Mediterraneo. La città di Cerveteri»  al Palazzo delle Esposizioni, dal dal 15 aprile al 20 luglio 2104.

Il 450° anniversario della morte del grande Maestro fiorentino, raccoglie disegni, dipinti, sculture, modelli architettonici, autografi scritti,lettere e rime con «Michelangelo. Difficoltà e voli di un artista universale» ai Musei Capitolini, dal 28 maggio al 14 settembre 2014.

L’Italia dell’alta moda 1945-1968 approda al Maxxi con «Bellissima», a cura di Maria Luisa Frisa, insieme alla retrospettiva dedicata del celebre designer, architetto e artista italiano, di fama internazionale, «Gaetano Pesce» (curatori, Gianni Mercurio e Domitilla Dardi), da maggio 2014.

Un universo meraviglioso che ovviamente avremo cura di approfondire e condividere prossimamente ...

Foto mostra Frida Kahlo:

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail