La Tana della Lupa: Roma - Nervi 1 a 0

L'unico elemento che ieri è sembrato estraneo alle ansie e ai nervi tesi della Roma è stata la squadra che avevamo di fronte: Il Bari, ultimo in classifica, senza quasi titolari, il perfetto sparring partner per un pugile che deve ritrovare un minimo di convinzione. E la partita ha confermato questi parametri, con l'unico goal in furigioco ma con un rigore, un palo ed un goal regolare annullato a favore dei padroni di casa.

Eppure nei minuti finali, senza un ottimo intervento di Cassetti probabilmente la sofferta vittoria finiva in nuovo pareggio beffa. Ma andiamo con ordine. In settimana è arrivata la sospirata qualificazione in Champions, e nemmeno in quel caso si è riusciti a chiudere la pratica in serenità.

Poi. Ogni giorno scoppia un caso. A parte i soliti sospetti e spifferi sul travaglio della vendita che viaggia verso l'epilogo peggiore, abbiamo in sintesi: Il classico Totti (ieri non a caso toppa pure un rigore nonostante altre buone giocate) è "vecchio, finito, padrone"... ecc. Quindi c'è Borriello che litiga con tutti perché non gli passano bene la palla. Adriano che non gioca e ora pare torni in Brasile (?), Perrotta desparecido e ora Pizarro che non gioca ma sta bene.

Ranieri sull'ultimo caso, sbotta in tv, con quei simpaticoni di Sky, e, a parte l'esagerazione per le reazione, non possiamo che confermare la sua analisi sul rapporto tra tifosi romanisti e Sky. Nessuno sopporta quei commentatori, e di fatto è vero: A Roma sono sempre meno gli abbonati Sky.

Comunque la tensione in casa giallorossa è ormai sotto gli occhi di tutti. In verità sappiamo anche che il gruppo è di antica amicizia, e bastano un po' di risultati utili per vederli di nuovo amici allegri (anche troppo). Il vero problema però ora resta il gioco espresso, che risente di tanta apprensione, e finisce per essere molto vulnerabile.

Questa settimana ci aspetta il regalo europeo della sfidante per gli ottavi di Champions, e quindi la trasferta di Milano contro un Milan a +10 già lanciato verso lo scudetto. Considerando le pessime prove effettuate lontano dell'Olimpico, i nervi scoperti non troveranno facilmente riparo in questo gelido dicembre.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: