Augusto alle Scuderie del Quirinale: entrata gratuita domenica 26 Gennaio

Roma ricorda il suo Primo Imperatore e fondatore dell'Impero Romano, con una mostra inedita alle Scuderie del Quirinale, ad entrata gratuita domenica 26 Gennaio 2014.

Nel bimillenario della morte (19 agosto 14 d.C.), Roma ricorda Augusto, il primo imperatore romano, dotato di tale carisma e intuito politico da porre fine ai sanguinosi decenni di lotte interne che avevano devastato la Repubblica romana, e soprattutto fondare l'Impero Romano.

Il figlio di Gaio Ottavio e di Azia (nipote di Cesare e adottato dallo stesso nel 45), nato con il nome di Caius Octavius, poco prima dell'alba del 23 settembre del 63 a.C., sulla parte del Palatino di Roma denominata ad Capita Bubula («teste di bue»), dove dopo la sua morte gli venne eretto un santuario.

Augusto alle Scuderie del Quirinale di roma

L'Imperator Caesar Divi filius Augustus, che nel corso del principato durato oltre un quarantennio, estese l'impero romano in tutto il bacino del Mediterraneo, dalla Spagna alla Turchia, dalla Grecia alla Germania.

Un capo dell'impero e scrittore elegante con un iconografia che annovera più di 140 ritratti scultorei che ne hanno immortalato i profili marmorei dalla giovinezza alla maturità, molti dei quali in mostra per la prima volta insieme alle Scuderie del Quirinale della città eterna, prestate da musei di tutto il mondo.

Oltre duecento opere che contemplano le statue come l'Augusto pontefice massimo da via Labicana conservato al Museo Nazionale Romano, e l'Augusto di Prima Porta dei Musei Vaticani; parte della statua equestre in bronzo dell'imperatore restituita dal mar Egeo che arriva da Atene; il ritratto bronzeo del British Museum prestato da Meroe (Nubia, Egitto).

Gruppi scultorei, affiancati da documenti dell'arte decorativa, come la nutrita selezione dal tesoro degli argenti di Boscoreale, eccezionalmente prestato dal Museo del Louvre di Parigi; i preziosissimi cammei di Londra, Vienna e del Metropolitan di New York, utilizzati in qualità di dono personale da parte dei membri della famiglia imperiale.


In mostra anche l'inedita ricostruzione di 11 rilievi dell'edificio pubblico eretto in memoria di Augusto, originariamente in Campania, dove vi è narrato, con grande efficacia, uno scontro navale della battaglia di Azio, che nel 31 a.C. mise fine alla guerra civile tra Ottaviano e Marco Antonio.

Una mostra a cura di Eugenio La Rocca, Claudio Parisi Presicce, Annalisa Lo Monaco, Cécile Giroire, Daniel Roger, organizzata dall'Azienda Speciale Palaexpo e Musei Capitolini, in collaborazione con il Musée du Louvre, Réunion des Musées Nationaux - Grand Palais, con la partecipazione di Electa.

La mostra che si può visitare sino al 9 febbraio 2014, del tutto gratuitamente domenica 26 gennaio 2014, dalle ore 19.30 alle 21.30, grazie all'iniziative dello sponsor Lottoeventi.

Via | Facebook

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail