Capodanno a Roma 2011: a tavola per chiudere l'anno con gusto

Rifraction_Conanil

In sintonia con la città chiassosa e dinamica dei capricci romani di Giacomo Balla, in mostra alla Nuova Galleria Campo dei Fiori fino al 31 dicembre, della Bottega del macellaro o del Venditore di cornetti, le mie proposte di oggi per il prossimo Capodanno ruotano intorno ai capricci del cibo e alle atmosfere che lo accompagnano, per chiudere l'anno con gusto.

Cibo sfizioso e rigorosamente bio come quello alla base dei menù di San Silvestro, proposti dal ristorante Biogusto, di pesce e vegetariano, dall’antipasto creativo alle Lenticchie di buon augurio, o quello vegetariano e a richiesta vegan del Bio Restaurant ZenZero di Ostia.

Atmosfere divertenti che abbondano in ‘riso’ come quelle in compagnia dei personaggi di Marco Marzocca, con gran cena a buffet, musica live e disco al Salsedine di Fiumicino, o più ricercate e decisamente medievaleggianti anche nel menù, specialità del Casello di Avalon di Albano, alla corte di Re Artù oggi come un tempo.

Atmosfere intriganti e indagini da tavola, accompagnano invece il menù della cena con delitto del Domus Talenti, quanto quella di gala per single servita nella Sala delle Chimere dell’antico Castello di Vicovaro, noto come Palazzo Cenci Bolognetti, dimora di Principi e Papi sin dal Medioevo, quindi perfetto per custodire crimini e delitti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: