Sapore di Roma & Itinerari per Buongustai: Invito a Cena con Delitto e nell’Antica Roma

mani.3_G i O

Per distrarsi dai soliti menù, e rendere il pasto ed il cibo un’esplorazione avventurosa per il palato e l’immaginazione, Sapore di Roma & Itinerari per Buongustai ha scelto due cene inconsuete e stuzzicanti a base di delitti e ricette della Roma Imperiale.

Spostandosi alla Domus Talenti di Via delle Quattro Fontane, purtroppo già sold out per il 12 dicembre, ma ancora disponibile per venerdì 17 dicembre :), il nostro Invito a Cena con Delitto che indaga sui legami di sangue promette misteri gustosi e un’indagine da condurre a tavola che vanno prenotati da subito, anche per la notte del 31 se vi ‘gusta’, ma in questo caso il prezzo lieviterà da 42.99€ a 199,99.

Per un bel viaggio nei sapori e nei menù dell’antica Roma, sulle tracce dei nostri antenati, in occasione del Solstizio d’Inverno, ergo il prossimo Martedì 21 Dicembre (per gli antichi romani: ante diem duodecimum Kalendas Ianuarias MMDCCLXIII ab Urbe Condita), basta invece prenotare la Cena dell’Antica Roma, organizzata dal Gruppo Storico LAVINIUM che nasce dall’Associazione Culturale Tyrrhenum, al ristorante La Bocca della Verità di Pomezia.

Letture, riti, musiche, doni e personaggi in costume accompagneranno un menù della Roma Imperiale ripreso dalle celebri ricette di Marco Gavio Apicio: Gustatio: Gustum de cucurbitis farsilibus; Prima Mensa: Lenticula ex sfondylis; Caput Cenae: Porcellum frontinianum, Intuba; Secundae Mensae: Dulcia Domestica; Commissatio: Pane di Farro, Vino al miele, Vino, Acqua, Orzo.

Per partecipare alla cena giunta alla XV edizione, è necessario prenotarsi presso l’ass Tyrrhenum, telefonando al numero 333/2063600 o mandando una mail a ass.tyrrhenum@tiscali.it.

Lo stesso gruppo, che si è piazzato al secondo posto al Columbus Day 2010 di San Francisco, domenica 12 dicembre dalle ore 10.00, offre “Una Giornata da Legionari” in un grande casale sulla via Pontina adibito a campo di addestramento dei legionari dell’antica Roma, dove immersi in nove ettari di natura del Parco di Decima-Malafede, si potrà tornare indietro di duemila anni tra combattimenti, danze, musiche e cibi tipici.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail