Roma che uccide: in calo gli omicidi nel 2010

omicidio A Roma si muore per tanti motivi: per una lite sulla metro, perchè ti ho investito un cane, perchè mi hai fregato il parcheggio, perchè ti voglio lasciare (e sto riferendo tutti casi realmente accaduti). Una buona notizia, che fa piacere sapere in periodo di festività, è che però a Roma nel 2010 gli omicidi sono calati, rispetto allo scorso anno.

Sono 23 le persone assassinate nella Capitale, da gennaio ad oggi, rispetto alle 41 del 2009. E questo è già un dato positivo. Non si tratta nella maggioranza dei casi di donne, come ci si potrebbe aspettare: le vittime sono 15 uomini e 8 donne, di cui 11 stranieri.

Un'analisi dei dati rivela che il numero di vittime è sostanzialmente pari in città che in provincia: 10 nella Capitale e 13 nell'hinterland, soprattutto sul litorale romano e a Tivoli. Un dato molto diverso dall'altr'anno, quando nella Capitale erano stati 27, contro i 14 della provincia. Mentre cioè le morti violente in quest'ultima sono rimaste sostanzialmente immutate in quanto a numero, a Roma sono calate praticamente di due terzi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail