La Tana della Lupa: poker sul sipario d'andata

La Roma a valanga sul Genoa e chiude il suo girone d'andata con numeri da sogno. Garcia aveva ragione ancora una volta a non temere la delusione di Torino.


4 a 0 come col Catania. Ma stavolta partita chiusa subito. Con la Roma che preferiamo, quella che in troppi già sentenziavano "evaporata". Il Genoa è poca cosa perché privo dei suoi pezzi migliori, ma per questo bisognava vincere facile.

Fare le pulci ad un campionato (metterne dentro 2 di questi 8 con Catania e Genoa a Sassuolo e Cagliari) così è inutile e pericoloso. La Roma ha la miglior difesa, il secondo miglior attacco, ed una sola (pesante) sconfitta contro la prima in classifica. Un altro girone così significherebbe andare ben oltre gli 80 punti. Roba folle.

Se qualcuno vuole fare delle critiche a società (attiva anche sul mercato di gennaio) e allenatore si accomodi. Ci vuole coraggio.

voti e pagelle

De Sanctis s.v. Poteva anche stare a casa. Si annoia a morte. Ripensando alla sua intervista dopo la Juve gli darei un 9.

Maicon 7 giganteggia, e chiude in rete da centroavanti l'azione più bella della partita. Esce per Jedvaj s.v. finalmente al debutto in Serie A il difensore croato classe 1995.

Benatia 7 Dietro chiude la porta, e va a fare spesa in attacco. E sono 5. Primo marcatore (con Florenzi) della Roma.

Burdisso 6,5 180 minuti con le liguri tra coppa e campionato. C'è.

Dodò 7 Finalmente la classe che sappiamo possiede. Ispiratore, attivo, ovunque in campo. Gran bella prova.

Nainggolan 7 Dopo la coppa, debutto in campionato con la maglia della Roma. Si mette al posto dello squalificato De Rossi e dimostra che così il centrocampo della Roma può essere forte anche quando mancano i pezzi. Il tormentone "e ora Pjanic?" prenda appunti. Sfiora il gol nella ripresa in controbalzo.

Strootman 7 Verticalizzazioni, recuperi, tocchi di prima. Ancora fra i migliori. Ci manca un giocatore del Lussemburgo poi possiamo schierare il centrocampo benelux.

Pjanic 6,5 Problemino al ginocchio, e si vede. Ma è ben coperto. Esce per Destro 6 Subito pericoloso al volo, smarcato da Strootman, sbaglia davanti a Perin alzando sopra la traversa. Poi non può strafare su quel punteggio e l'uomo in più.

Florenzi 8 Una rovesciata alla Osvaldo un mese dopo l'ultima da titolare, serve a Maicon l'assist del tris prima dell'intervallo. Standing-ovation quando esce per Marquinho 6 meglio con noi che con loro.

Totti 7 Gol numero 231 in Serie A. Gli serviva. Ci serviva. Entra in tutte le azioni dei gol, come solo lui sa fare.

Gervinho 6,5 Anche stavolta spreca tanto, ma produce di più. Bilancio positivo.

Garcia 7,5 La sua Roma chiude il girone d'andata con 44 punti. Una roba incredibile. E la condizione non sembra così appannata come qualcuno profetizzava. Anzi. Bravo a smaltire subito anche il fiasco di Torino. Si riparte dalla sua maturità.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail