"Roma senza vie di mezzo" di Achille Corea: 80 'sì' e 80 'no' per vivere al meglio la Capitale

Roma senza vie di mezzo Arriva finalmente anche la versione capitolina del nuovo progetto editoriale della casa editrice Pendragon. Si chiama "Roma senza vie di mezzo", l'ha scritto Achille Corea, giornalista, speaker radiofonico, dj e blogger di lungo corso che - curiosità - romano non è, ma ha uno sguardo sulla città da fare invidia a molti capitolini d.o.c.

Roma shakerata e rivoltata come un calzino per dare vita a un libro davvero esilarante: 80 "sì" e 80 "no" per indicare luoghi, tendenze, negozi, ristoranti, spettacoli, locali, eventi e personaggi che possiamo frequentare o conoscere in giro per i sette colli. Uno sguardo diverso e dissacrante per affrontare le bellezze della capitale con un po' di consapevolezza in più.

Per ogni posto da amare, uno da evitare assolutamente, per ogni ristorante dove andare uno da cui tenersi alla larga, per ogni locale dove portare i tuoi amici, uno dove mandare il tuo peggior nemico. Con l’obiettivo -altissimo e dichiarato - di cogliere lo spirito della Roma di oggi e quello, più concreto, di scrivere una guida senza usare mai la parola “pittoresco".

Achille Corea, "Roma senza vie di mezzo"
Edizioni Pendragon (Pp. 183) Prezzo: 12,90 euro

  • shares
  • Mail