Roma città Aperta a tutto: anche ad Auto Blu che cambiano nome

string of lights_jenny downing

Questa mattina torno ad affacciarmi da quella finestra di Roma città Aperta a tutto, soprattutto quello che fa riflettere, discutere, mette a dura prova la pazienza, per la decisione del Campidoglio di abolire le auto Blu, comunicata in mattinata con il titolo a dir poco forviante Auto blu, il Campidoglio le abolisce. Utilitarie anche per politici e alti funzionari.

La scelta dei termini in comunicati del genere è determinante, perché fa apparire una cosa per un’altra, e l’abolizione di auto blu e privilegi per vicesindaco, assessori, presidente e vicepresidenti dell'Assemblea Capitolina, capigruppo di maggioranza e opposizione, presidenti di Municipio e alti funzionari come i capi del Gabinetto e dell'Avvocatura … reale, quando non lo è.

In realtà, indipendentemente dal nome o il colore che avranno in futuro, in virtù di una "memoria" che detta i criteri per il rinnovo dei contratti di noleggio, le 62 Alfa Romeo a benzina di ‘rappresentanza’ ormai da cambiare, saranno rimpiazzate entro marzo 2011, da 51 utilitarie Fiat Grande Punto 1.3 MultiJet da 75 cv diesel (versione per niente 'base' di un modello che esiste anche a gas), quindi tanto per dare il buon esempio niente gas o auto elettriche che continuano a caldeggiare per noi.

Quindi vediamo, in un periodo 'delicato' di crisi economica ma anche energetica ed ecologica, mentre noi prendiamo i mezzi pubblici che ci paghiamo, prima, durante e dopo, con tutti i limiti del caso, per ridurre le spese, il traffico e l'inquinamento, le auto blu cambiano nome e magari colore, le vetture di servizio calano di 113 unità, ovvero da 339 a 226 veicoli, per risparmiare oltre 4 milioni di euro ‘nostri’, quindi la metà di quanto potremmo realmente risparmiare, per far scorrazzare gente che già strapaghiamo profumatamente per farci prendere in giro?

Come recita il comunicato .. Esplicito il sindaco Gianni Alemanno: il risparmio del 51% è "un bel colpo" messo a segno in favore delle finanze capitoline. Ed è "un segnale positivo in un momento di crisi". Il Sindaco sottolinea anche gli aspetti di razionalizzazione e risparmio energetico: riducendo allo stretto necessario il parco auto "si evita di lasciare per lunghi periodi autisti inattivi e non si spreca carburante.

È in frangenti del genere che penso al film di Rossellini, alla Magnani e a quel “Vammoriammazzato” così liberatorio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: