Ecco il cronoprogramma della pedonalizzazione del Tridente - Ma chiamatelo "bidente"...


Via di Ripetta pedonalizzata, via del Babuino no, perché non si potrà più parcheggiare ma sarà permesso il transito. E poi altre 15 strade, tra cui via Condotti, e 2 piazze, San Silvestro e Augusto Imperatore, senza più auto. E' la pedonalizzazione del Tridente di Alemanno che partirà nel 2013 a condizione, però, che vengano aperti alcuni grandi parcheggi interrati: quelli di lungotevere Arnaldo da Brescia, del sottopasso dell'Ara Pacis, del Galoppatoio e di piazza Cavour.

Il cronoprogramma dell'ambizioso progetto, che risale per la verità ai tempi di Veltroni che lo aveva legato al parcheggio del Pincio poi bloccato da Alemanno, è stato presentato ieri sera. Per prima cosa spicca agli occhi che via del Babuino non sarà pedonalizzata, tanto che più che del tridente la si potrebbe definire una pedonalizzazione del "bidente", ovvero via del Corso e via di Ripetta (più, naturalmente, tutte le traverse).

La chiusura alle auto, dal 2013, scatterà dalle 11 di mattina, con la risalita di colonnine a scomparsa, che permetteranno lo scarico e carico merci durante le ore precedenti. 16, come detto, le strade interessate: via di Ripetta, via del Gambero, via della Frezza, via Canova, via dei Greci, via di San Giacomo, via di Gesu' e Maria, via Laurina, via della Fontanella, via Brunetti, via del Vantaggio dal Corso a via di Ripetta, via Condotti, via Belsiana, via Bocca di Leone, via Mario de'Fiori e via delle Colonnette. I residenti, quando tutto sarà compiuto, potrano parcheggiare su passegiata di Ripetta, via Trinità dei monti e nei parcheggi interrati. Già ma quando saranno pronti? Per saperlo clicca su continua a leggere.

Quella dei tempi di apertura dei grandi parcheggi interrati attorno al tridente è ancora un'incognita. Il cronoprogramma esiste, ma in alcuni casi i cantieri non sono stati neanche aperti e per un parcheggio, quello legato al sotto passo dell'ara Pacis, siamo ancora nella fase progettuale e la gara ancora non è partita. Ad ogni modo i tempi dovrebbero essere questi: Il parcheggio di piazza Cavour, il più lontano dal tridente, sarà pronto entro Natale 2011. I lavori per quello ad Arnaldo da Brescia si potrebbero aprire entro pochi mesi e si chiuderanno nel maggio del 2012. Quelli per il parcheggio collegato al sottopasso dell'Ara Pacis si chiuderanno a fine 2013 e quelli finalizzati ad ampliare il Galoppatoio sempre nel 2013. La spesa complessiva, tra investimenti pubblici e privati, sarà di oltre 250 milioni (secondo Alemanno già in cassa).

Secondo i tecnici del Comune quello di piazza Cavour avrà 707 posti auto (374 ad uso pubblico e 333 pertinenziale), quello ad Arnaldo da Brescia 286 (104 ad uso pubblico e 182 pertinenziale), quello del Pincio, previo ampliamento, 2511 (1979 a rotazione, 532 pertinenziali più 81 posti per i pulman turistici ed 180 stalli nel deposito, sempre per il pulman turistici) e quello dell'Ara Pacis, sotto lungotevere dei Mellini, 274 posti (142 ad uso pubblico e 132 pertinenziali).

Complessivamente la pedonalità del Tridente aumenterà da 2,4 km a 5,5 km. Sulle strade del Tridente, ad operazione conclusa, potranno passare solo le auto e le navette-bus elettriche (quest'ultime passeranno da 60 a 100). Resterà comunque in vigore la Ztl a difesa degli assi principali di accesso come la stessa passeggiata di Ripetta.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: