La settimana dei Municipi. Polemiche di post-Capodanno

Cosa ne è stato delle feste del Capodanno che hanno rallegrato, pochi giorni fa, i quartieri di Roma? Siete rimasti a casa? Ve le siete goduti nella vostra zona di residenza o avete preferito il centro storico? Comunque siano trascorse, le polemiche in merito non sono mancate.

I soldi per finanziare il veglione di Capodanno nei Municipi di Roma sarebbero dovuti servire, piuttosto, per “rimpinguare le casse vuote” delle amministrazioni locali. E invece in molti casi sono andati a rimpinguare le tasche degli organizzatori di “piccoli eventi”, disperdendosi. Lo sostengono alcuni consiglieri comunali dei Municipi capitolini, come riporta il Messaggero.

Per capirci qualcosa, innanzitutto c'è da dire che in tutto per Capodanno sono stati erogati dal Campidoglio 600mila euro, 40mila a ogni Municipio. Ma della “dispersione” di questi fondi si sono lamentati molti esponenti delle opposizioni nei Municipi della Capitale.

Ad esempio, nel Municipio III sono stati erogati 40 mila euro ad una associazione, si dice, vicina alla parte politica di maggioranza, come denuncia l'opposizione. Nel Municipio VII invece il minisindaco Susi Fantino è stata attaccata per aver speso 10mila euro di fuochi d'artificio, come riporta la testata.

A prescindere dalla scelta di animare l'ultimo dell'anno con eventi e iniziative per i residenti, in effetti sono tante le emergenze in sospeso per tante zone di Roma, dal servizio mensa nelle scuole, ai fondi destinati per la manutenzione dei parchi (che sta subendo pesanti tagli), solo per fare alcuni esempi.

Situazione che, secondo alcuni, avrebbe richiesto che anche a Capodanno le strade di Roma restassero senza animazione, perchè si potesse “respirare” nella gestione di altri settori. Che ne pensate?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail