Roma vista dai giornali stranieri nel 2013: La disillusione dei turisti

Di cosa hanno parlato i giornali stranieri che in questi ultimi 12 mesi hanno scelto di dedicare un articolo alla Capitale? Ne facciamo una breve panoramica, riandando con la mente a tutte le segnalazioni di cui vi abbiamo dato conto nella nostra rubrica.

 

Quali sono i "temi" di questo 2013, trattati negli ultimi mesi dai giornali stranieri che si sono occupati di Roma? Di sicuro, dalla primavera in poi, è stato dato risalto all'effetto "papa Francesco" sul turismo, con tanto di rinascimento di tour nei luoghi cattolici della Città Eterna.

Ma tante sono state le segnalazioni, nel corso di questi mesi, di truffe e raggiri di cui sono stati purtroppo vittime alcuni turisti, e che hanno avuto una grossa eco nei media internazionali, dalla truffa del gelato, fino all'allarme borseggiatori, che ha fatto infuriare l'allora neo-sindaco Marino.

Conseguenza: articoli che sottolineano come - se Roma può ormai essere considerata una città "costosa" - passeggiarci è gratis, e tante sono le attrazioni turistiche da visitare senza spendere un soldo. Da qui anche l'idea di stimolare il lettore a non limitarsi ai soliti giri pre-confezionati Colosseo-Pantheon-Piazza di Spagna, ma a cercare indirizzi e luoghi meno scontati

Non è che forse all'estero ci si è ormai rassegnati ai "mali" di questa nostra città (la speculazione commerciale, la microcriminalità, il traffico nei dintorni dei monumenti più gettonati) quasi fossero inevitabili, per scegliere sentieri alternativi per riuscire a godersela?

In ogni caso, sembra proprio che l'immagine della nostra città a livello internazionale sia destinata a cambiare ancora agli occhi di chi continua ad amarla, pur senza idealizzarla più come la patria di una "Dolce Vita" tutta italiana che ormai (almeno per la maggioranza dei suoi abitanti) non esiste più.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail