Bonus carburante dal 24 al 26 Dicembre? No, solo bufale di Natale

Un Bonus carburante e sconti per chi va al distributore il 24, 25 e 26 dicembre? No solo una bufala che dura dalla vigilia di Natale a Santo Stefano.

Per il volo di Babbo Natale ci vuole ancora un po', mentre le bufale delle feste arrivano sempre con un po' di anticipo, soprattutto qui nella capitale, e se in giro avete già trovato quella che promette Bonus carburante e sconti per chi va al distributore il 24, 25 e 26 dicembre, state tranquilli è una bufala che dura dalla vigilia di Natale a Santo Stefano. Il testo in circolazione promette:

“un regalo di natale inaspettato che consentirà a tutti i cittadini italiani di usufruire del carburante senza il costo delle accise, quindi pagandolo solo 0,60 euro al litro. Il decreto del 12/11/2010 del Ministero dell’Economia e delle Finanze di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico stabilisce che tutti i cittadini in possesso dei requisiti posso richiedere e ottenere la Carta Bonus dell’agevolazione Idrocarburi.

I requisiti sono minimi. Occorre essere cittadino italiano e possedere carta d’identità e patente. Il bonus consiste appunto nella detrazione fiscale per i giorni 24,25 e 26 dicembre delle Accise sul prezzo del carburante. Iniziativa intrapresa per far tirare un sospiro di sollievo ai cittadini dopo la travagliata crisi economica degli ultimi anni”.

L'ironia vuole che la notizia sia in parte vera ma imprecisa, e al momento pure sospesa, in quanto si riferisce alla Carta Bonus Idrocarburi gestita veramente da Poste Italiane, gratuita e ricaricata dallo Stato, per effettuare l’acquisto di carburanti presso i distributori abilitati al circuito Mastercard.

Il Bonus Idrocarburi deriva dai versamenti delle Società che estraggono idrocarburi nella regione interessata, dovuti allo Stato ai sensi dell’art. 45 della Legge 99/2009 e vengono erogati secondo le modalità previste dal Decreto Interministeriale 12/11/2010 attraverso Poste Italiane Spa. L'importo del Bonus dipende dalle quantità di idrocarburi estratte dalle Società per cui è variabile anno per anno.

Una carta prepagata quindi, rilasciata ai maggiorenni, muniti di patente di guida, ma solo se residenti nella regione interessata dalle estrazioni di idrocarburi liquidi e gassosi che vengono annualmente individuate con decreto del Ministero dello sviluppo economico di concerto con il Ministero dell’Economica e delle Finanze, ai sensi dell’articolo 4 e 5 del decreto 12/11/2010, e rese note sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico o sul sito di Poste Italiane. https://unmig.sviluppoeconomico.gov.it/unmig/royalties/fondo/bonus.asp

Quindi dopo aver appurato, dalla nota del Ministero dello Sviluppo Economico, che la riduzione del prezzo alla pompa del carburante è al momento elargita solo per i residenti della "Basilicata" aventi i requisiti necessari, sul sito della Poste Italiane trovate anche anche il link che notifica la Temporanea sospensione dell'erogazione dei contributi, con il comunicato Ministeriale del 18 giugno 2013.

In sintesi miei cari, l'unico modo per risparmiare sulla benzina a Natale è lasciare la macchina ferma, e magari ricorrere al trasporto pubblico rinforzato durante il periodo delle feste (almeno al centro), per approfittare di tutte le iniziative romane delle feste, gratuite (già pagate dai contribuenti e dalle associazioni), organizzate dal centro alla periferia.

  • shares
  • Mail