Femen a Roma: senza veli per aborto vicino piazza San Pietro

La protesta targata Femen torna a Roma con il petto che cancella il Natale e il corpo segnato dal diritto di abortire.

Femen a Roma - 19 dic 2013


La protesta delle Femen, pronta a prendere di petto ogni obiettivo in qualsiasi stagione, è tornata a scoprirsi a Roma, con il petto che proclama 'christmas is cancelled' e le braccia segnate di rosso che gridano 'abortion' insieme agli slogan.

Dopo l'irruzione alla Camera dei deputati di Madrid, per attaccare il ministro della Giustizia spagnolo, il conservatore Alberto Ruiz Gallardon deciso a modificare la legge sull'aborto, neanche il freddo può impedire alle attiviste di togliersi la maglia ovunque, per rivendicare la libertà del diritto di interrompere la gravidanza che gli segna la pelle.

Il tentativo isolato di una giovane attivista, è stato intercettato e interrotto oggi dalle forze dell'ordine alla fine di via della Conciliazione. Prima che la donna potesse arrivare in Piazza San Pietro, e dopo l'invano tentativo di divincolarsi, è stata infatti coperta e allontanata da flash e telecamere richiamati dalle grida di protesta.

L'ennesima trovata provocatoria e sensazionale del gruppetto di femministe ucraine, che dopo essere state smascherate da Le Monde come gruppo femminista costruito a tavolino da un uomo (e aver perso anche quel poco di solidarietà del genere femminile), possono sempre contare sulla forza persuasiva del topless.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail