Roma in Time Lapse e in tour nella capitale frenetica

Roma in Time Lapse, torna on the road nella capitale frenetica, con l'obiettivo di Patrizio Taormina, e le note che ronzano con Il volo del calabrone di Rimskij-Korsakov

.

Alla fine di una giornata bloccata, deviata, ingolfata ed erosa dai ritmi frenetici ed incessanti di questa città, eterna e cronicamente incapace di gestirne le implicazioni, le unità di misura della dimensione spazio-temporale rischiano di perdere aderenza con la realtà, quanto meno con la logica che la regola.

A caccia di catarsi necessarie, prospettive lenitive, e approcci creativi all'eternità di questa metropoli, mi fermo a contemplare l'interludio dai tempi accelerati (dal Time Lapse) offerto dall'ultimo tour di Roma fotografato da Patrizio Taormina.

Una corsa con le nuvole che si rincorrono nel cielo plumbeo, sopra al Colosseo immobile e quello che cambia restando lo stesso, in coda al flusso inarrestabile dei veicoli che tessono trame di smog e asfalto, al ritmo di favole da Zar e note cromatiche che ronzano con Il volo del calabrone di Nikolaj Andreevi? Rimskij-Korsakov.

Il fantastico interludio di una Roma in Time Lapse, che torna on the road con l'obiettivo del fotografo e videomaker, insieme al tour di Midnight in Rome, e quello psichedelico e surreale di Go Back, sulla strade della capitale insolitamente desertica alla vigilia della Euro Mobility Week 2013.

  • shares
  • Mail