MAXXI orgoglio contemporaneo di Roma: il museo ha vinto il World Building of the year 2010


Non più solo il Colosseo o San Pietro. L'arrivo dell'architettura contemporanea a Roma, dall'Auditorium di Renzo Piano in poi, è cosa nota. Ma ora, a certificarlo, arrivano anche i premi: il MAXXI ha infatti vinto il World Building of the year 2010 assegnato dal World Architecture Festival di Barcellona.

Il museo disegnato da Zaha Hadid è stato definitio "un Guggenheim srotolato in percorsi di spazio continuo, un edificio di cui si parlerà ancora nella storia dell'architettura dei prossimi 50 anni". Una definizione senza dubbio azzeccata che è piaciuta anche a Pio Baldi, Presidente della Fondazione MAXXI il quale ha ricordato come il nuovo museo "proietti Roma verso il futuro".

Tra gli edifici selezionati dal World Architecture Festival di Barcellona, anche opere di architetti di fama internazionale quali, oltre a Zaha Hadid, Norman Foster o Daniel Liberskind. Il MAXXI ha ricevuto questo importante premio dopo aver già vinto lo Stirling Prize del RIBA (il prestigioso premio assegnato lo scorso 2 ottobre dal Royal Institute of British Architects). Nella foto il MAXXI by night.

  • shares
  • Mail