Atac di ordinaria follia: autista litiga al telefono, fa scendere tutti e se ne va

Atac ha aperto l'indagine interna sull'autista del bus 44 che oggi ha costretto i passeggeri a scendere dal mezzo pubblico dopo avere litigato al telefono.

Il pianeta Atac non lesina mai qualche avventura per i passeggeri dei suoi mezzi di trasporto pubblico, l'ultima è arrivata oggi a Monteverde Vecchio, sulla discesa di via Dandolo, a bordo del bus gremito della linea 44.

Un bus pieno di passeggeri che hanno assistito al gesto di ordinaria follia (crisi, disperazione) del suo autista, che ha accostato il mezzo, è sceso in strada, ha avuto una turbolenta conversazione al telefono, presumibilmente con la destinataria femminile di esclamazioni come "Mi hai rovinato la vita. Vaffanculo tu e le tue richieste, lo vuoi capire che non ciò una lira?".

Un conducente visibilmente turbato e in lacrime, risalito sul bus, che dopo aver intimato a tutti “Scendete subito, brutti stronzi”, e aver aspettato che tutti fossero scesi senza far storie, ha richiuso gli sportelli, ha inserito sul display la scritta “Deposito” ed è sfrecciato via in direzione di viale Trastevere.

Un nuovo sopruso, abuso ... sono indecisa sulla definizione, che segue di poco quello dell'autista ribelle della line 628, e in attesa di quelli in sciopero di Natale, ha spinto Atac ad aprire l'ennesima indagine interna, per identificare prima di tutto l'autista del bus, poi «Una volta conclusa l'indagine, accertato il responsabile e riscontrato l'episodio, l'azienda attiverà le conseguenti procedure necessarie per l'avvio dell'azione disciplinare». Già una nuova indagine.

Via | Il Messaggero
Foto | 06blog

  • shares
  • Mail