Nuovo Piano per i Parcheggi di Roma: forse è la volta buona

Parcheggiare a Roma

Il traguardo è di quelli impegnativi: 66.800 nuovi posti auto entro la fine del 2013. Lo ha sbandierato il Sindaco Alemanno e toccherà al delegato del sindaco ai PUP (Programma Urbano Parcheggi) Antonello Aurigemma, portare a termine l'impresa. Tante le tipologie, per diverse esigenze (e spazi): dai parcheggi rotazionali a quelli pertinenziali, dalla soluzione 'mista' ai parcheggi di scambio.

Si inizia a fine dicembre con l'inaugurazione del parcheggio di scambio Rebibbia che aumenta di 200 posti arrivando così a una capienza totale di 500. Questo il primo obiettivo insieme alla sperimentazione della nuova macchina 'salva platani' che consentirà la realizzazione di circa 400 posti auto a Lungotevere Arnaldo da Brescia. Ottobre 2011 invece è la data prevista per completare il parcheggio di piazza Cavour.

Uno dei parcheggi più complessi mai realizzati, con un cambio tra la percentuale dei posti destinati alla rotazione e quelli pertinenziali: su 700 posti infatti, 400 saranno con la sosta a tempo. Il parcheggio prevede anche la prima stazione autobus interrata. Dovremmo esserci anche con la fine dei lavori per l'ampliamento del parcheggio di Villa Borghese: aumento della parte rotazionale e ricollocamento dei 532 posti auto inizialmente previsti per il Pincio. Previsti anche stazionamenti per gli autobus elettrici e i pullman turistici.

Un nuovo bando pubblicato entro la fine dell'anno, per realizzare il parcheggio di scambio (300 nuovi posti auto) alla fermata della metropolitana Monti Tiburtini e in lavorazione la chiusura del deposito Cotral di Capannelle spostato ad Anagnina e sostituito da una rimessa e 200 nuovi posti macchina.

Ultimo passo previsto dal PUP entro la fine di ottobre: l'assegnamento dell'appalto per il parcheggio di scambio di Casal Monastero. Il primo realizzato fuori dal Grande Raccordo Anulare e che prevede oltre duemila posti. Propositi lodevoli, che sarebbe bello però vedere integrati con un serio piano per il trasporto pubblico, in modo da rendere i parcheggi sempre meno necessari.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: