Adotta un busto del Pincio. L'appello di 06blog


Prendendo spunto dall'ultima biografia di Citati, su Giacomo Leopardi, proviamo a lanciare un appello. Magari proprio Pietro Citati, fiorentino che vive a Roma, lo raccoglie. Si potrebbe almeno rifare il naso al busto del genio di Recanati? Sappiamo che Leopardi non si trovò affatto bene durante il suo soggiorno romano, proprio per questo sarebbe il caso di non tradirlo ancora.

Così ci è balenata in mente questa idea: E se alcuni mecenati (non c'è bisogno che siano per forza intellettuali o scrittori) adottassero i busti degli storici personaggi del Pincio? Potrebbe essere un sistema di promozione delle proprie opere o un semplice gesto di amore per le Belle Arti e per Roma.



Il Comune potrebbe creare targhe personalizzate per l'occasione, micro eventi per celebrare la rinascita dei vari busti. Se poi si procederà anche alla tutela e sicurezza della zona (telecamere ad esempio) il mecenate di turno potrebbe rifarsi sui futuri vandali. Nulla esclude che si possano fare anche collette e associazioni per difendere questo piccolo romantico patrimonio. Che cosa ne pensate? Che cosa ne pensano soprattutto i possibili mecenati? Pura Utopia?

  • shares
  • Mail