6 Zero: Speciale Bacarozzo de Fero - Un parcheggio di ordinaria follia


Noi forse ci scherziamo perfino troppo. Guardate cosa ci invia in diretta Anna (già famosa ormai in redazione per la chicca nella stessa zona della Jaguar in esposizione, la ricordate?). Non aspettiamo la prossima sfida, perché le foto sono tutte da riproporre. Subito.

Questa volta la scena che si consuma sull'elegante Corso Trieste è da film catastrofico, sapete, quando la gente si soccorre reciprocamente per cause di forza maggiore? Ecco, la nostra peggior calamità sono sempre loro: i bacarozzi de fero. Il quotidiano collasso cittadino del traffico è quasi esclusivamente opera di tali mostri motorizzati.



L'esempio è classico di questo genio del parcheggio impossibile, con il suo cesso A Mercedes ferro da stiro ferma portoni di sesamo, che inchioda l'autobus 140 alla svolta. Dopo lo strazio di clacson e urla, la gente si decide di allearsi per combattere il nemico. Nasce così l'ennesima gara dello sport tutto romano (lo proponiamo per le olimpiadi del 2020?). Il sollevamento der bacarozzo de fero.

La squadra ci prova, ma manca l'affiatamento oltre al fiato. E la resa sembra inesorabile. Non sappiamo se alla fine ci siano riusciti, o se è tornato il bacarozzaro ignaro di rischiare un meritatissimo linciaggio immediato, quello che ci pare impossibile è che non ci siano ancora misure serie di limitazione del fenomeno.

E non parliamo solo degli accorgimenti invasivi di dissuasori, spesso incapaci di dissuadere gli indissuadibili. No, quello che ci piacerebbe vedere in questo falso e confuso sistema di bastoni e carote, è un copioso stracciar patenti, definitivamente. Per sempre. Inutile illudersi, a chi vendere poi altri bacarozzi e fare multe (senza criterio)?


  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: