Roma invasa dagli animalisti - Ieri la manifestazione dei 15.000 contro la vivisezione


Chi c'era lo ricorderà come l'atto fondativo del movimento italiano a difesa dei diritti degli animali e contro la vivisezione. Perché al di là dell'esistenza pluridecennale di organizzazioni come Lav o Animal Liberation Front, quanto avvenuto ieri per le strade di Roma non si era mai visto prima: 15.000 persone, (e forse quasi altrettanti cani!) a sfilare per le vie della città per chiedere lo stop alla vivisezione e domandare più diritti per gli animali.

Parliamo della manifestazione contro la vivisezione andata in scena a Roma ieri pomeriggio. Una marcia indetta in tutte le città d'Europa dalle sigle animaliste per protestare contro la direttiva dell'8 settembre dell'Unione Europea che autorizza la vivisezione allargadola anche ai cani e gatti randagi.

Oggetto specifico delle proteste l'allevamento di beagle, destinati ai laboratori dove si pratica anche la vivisezione, di Greenhill alle porte di Milano, definito un "lager per cani destinati alla tortura". Tantissimi i giovani, tanti i cani, molte le associazioni "di categoria", nessun partito (spiccavano per assenza i Verdi). Circa 15.000 persone in un percorso partito da piazza della Repubblica e conclusosi a piazza del Popolo. Segue una piccola galleria di foto.

Le foto del corteo contro la vivisezione

Le foto del corteo contro la vivisezione
Le foto del corteo contro la vivisezione
Le foto del corteo contro la vivisezione
Le foto del corteo contro la vivisezione
Le foto del corteo contro la vivisezione

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: