La Tana della Lupa: Siamo pieni, ci porti il Conti, grazie


Ecco qui. Per fortuna che ci avevano chiesto un po' di ottimismo. Dopo questi cinque cazzotti cagliaritani vorrei proprio sapere dove andiamo a grattarlo. Forse è più con un po' di sana ironia che ci possiamo salvare.

Perché il tanto ricercato bandito Burdisso ci ha ripagato come era giusto che facesse: abbattendo il nostro peggior spauracchio, quel prodigio del figliol prodigo di Conti (che per fortuna sta bene, su questo non ci va di scherzare). L'esecuzione ci è costata un rigore, l'espulsione e l'uscita di Totti per il fratello di Burdisso, il banditino.

A Cagliari, ormai il nostro kripton, ridono ancora. Insieme a tutto il resto dei nostri fedeli detrattori. La Roma parte praticamente come la scorsa stagione, e a questo punto o torna Spalletti, o ci si rende conto che dobbiamo dimenticare in fretta quel campionato incredibile. Smetterla di fare calcoli guardando le presunte rivali o brindare a calendari scorrevoli!

Ranieri sembra aver perso lo stato di grazia, non ne azzecca una anche quando ce indovina. Quello che ci serve sono i risultati, perché anche un anno fa fu così, e dai punti sono arrivati continuità e record. I conti, li faremo alla fine. O li faremo fuori...

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: