Roma arDente: da I Caruso il pistacchio è da scoprire


Una gelateria che è una vera e propria chicca tutta da scoprire. A proposito di scoperte, devo ringraziare pubblicamente l’amico che mi ci ha portato, facendomi conoscere un posto nuovo, tra l’altro in una zona, Nomentano, che non è certo la mia.

I Caruso è una gelateria dove al tripudio di colori si preferisce, come philosophy, il trionfo dei sapori: arredamento semplice ed essenziale, pulito, senza ricercatezze, e un laboratorio che grazie a una vetrata a parete è visibile dalla strada, realizzando, così, la mission dell’azienda riportata anche sulle coppette: “La qualità si vede”.

In realtà a me ha ricordato un po’ un’altra gelateria storica della Capitale, ‘Il gelato di San Crispino’ (anche nei prezzi: entrambi sono care arrabbiate) e in effetti, qui come lì, la qualità è ineccepibile. Da I Caruso, però, se siete amanti irriducibili del cono (anche se, si sa, non è certo il modo migliore per gustare, anzi, degustare il gelato), qui ne trovate di tutte le misure.

La scelta dei gusti è limitata, ma possiamo assicurarvi che sono uno meglio dell’altro: in particolare abbiamo assaggiato un pistacchio da guinness dei primati quanto a sapore, bontà e scioglievolezza, un ottimo zabaione (a chi piace: è un po’ alcolico), una delicatissima crema di pinoli e una morbidissima nocciola del Piemonte Igp. Anche la frutta, ci hanno assicurato, è da provare.

D’altronde I Caruso non sono certo gelatai improvvisati: questo è il secondo punto vendita inaugurato all’inizio di agosto, ma in via XX settembre la ‘casamadre’ ha aperto già da 2 anni, e se date un’occhiata sul web ha già ricevuto molte recensioni positive, da semplici clienti ma anche da addetti a lavori, anzi, ai gelati.

Gelateria I Caruso
Via Gadames
00199 – Roma

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail