Gra a pagamento da gennaio 2012? dopo la decisione del TAR la contromossa di ANAS

Roma G.R.A 2_Michael P Weiss

La litania del Grande Raccordo Anulare continua, e fa sicuramente meno ridere di quella strimpellata da Corrado Guzzanti che fa il verso a Venditti, almeno quanto la ‘proposta’ impopolare per il pagamento del pedaggio sul GRA avanzata dal viceministro ai Trasporti Roberto Castelli.

Così, nonostante le ironiche e alquanto inconsistenti ‘proposte di sfondamento’ avanzate dal sindaco Alemanno, e lo scampato pericolo durante l’estate, quando i romani hanno lasciato il GRA ancora 'gratis' per le autostrade d’Italia 'a pagamento maggiorato', dopo il ricorso accolto dal TAR che boccia il decreto e prima del responso del governo, è arrivata la contromossa dell'ANAS , e il Gra rischia di diventare a pagamento già da gennaio 2012.

Accelerando il progetto già in cantiere che prevede il pagamento diretto del pedaggio, sembra infatti che l’ANAS passerà presto a realizzare sul Gra dei nuovi caselli virtuali "free flow" (a flusso libero) attrezzati con telecamere, che consentiranno la riscossione del pedaggio senza fermare l'auto.

Fenomenale! Errore politico e giuridico di qua, norma illegale di là, intanto destra, sinistra e Lega continuano a dare spettacolo senza fare pagare il biglietto ma di certo lo scotto, e la questione sembra tutto tranne che conclusa. Io però non ho ancora capito se mi sento più perplessa, stufa o schifata. Voi?

Foto: Flickr

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: