Boy George sul palco del Gay Village a Roma

Bello come un angelo, truccato come una donna, amato come solista e voce graffiante dei Culture Club, ma soprattutto icona degli anni ottanta più brillanti e glitterati, Boy George torna sul palco per un live attesissimo.

Dopo una lunga assenza dai palcoscenici italiani, l’eclettico artista che ha saputo destreggiarsi tra musica, moda, cinema e arte, seducendo un immaginario che canticchia da anni 'Do You Really Want To Hurt Me?' o 'Karma Chameleon', giovedì 2 settembre sarà in concerto al Gay Village di Roma.

La serata sarà un’occasione impedibile per rispolverare gli anni 80 con uno smagliante Boy George alle prese con grandi successi da 'Do You Really Want To Hurt Me?' a 'Love is Love', passando per 'Miss me blind', ma anche cover e nuove hit come il brano ispirato a 'Yes we can' di Obama.

  • shares
  • Mail