Demolire Tor Bella Monaca, chiudere al traffico il Tridente, metropolitana 'periferica': l'urbanistica secondo Alemanno

Tridente Roma

Il suo motto potrebbe ormai diventare "Una ne fa e cento ne pensa": lanciatissimo in quel di Cortina, ecco che il sindaco Alemanno svela i nuovi piani urbanistici durante un dibattito sull' "Estetica della città". Parte bene: chiudere il Tridente alle auto a combustione. Primi, per dare il buon esempio, dovranno essere i politici.

"Chiederemo a Letta, Berlusconi ed agli altri ministri e parlamentari di rinunciare alle auto blu. In centro ci si potrà spostare esclusivamente usando le auto elettriche, stiamo già realizzando i parcheggi di interscambio attorno. Inoltre ci si potrà servire delle automobili elettriche per lo scarico merci e la mobilità pubblica". Un'idea ambiziosa, ma difficile da non sottoscrivere.

Secondo step della invocata nuova legge urbanistica, le metropolitane 'periferiche'. "Mi fa paura l'idea di metropolitane che vanno solo dalla periferia al centro: pensiamo a metro radiali con collegamenti tra periferie". Qui è lecito avanzare qualche ipotesi: non sarà mica che la pirotecnica mente del primo cittadino di Roma sta pensando di creare due -o più- città? Una sorta di sobborghi? No, Alemanno alla periferia ci tiene. Infatti ecco cosa propone per chi ci vive.

È necessario demolire e ricostruire ampie aree della città recuperando anche terreno urbano. A Roma ci sono molte aree delle 167 che sono autentiche cisti urbane, penso al Tiburtino 3 e altre zone. Sicuramente Tor Bella Monaca va demolita, non tanto Corviale. Se abbiamo terreni e aree per costruire affianco per permettere alle persone che lì abitano di spostarsi, sarebbe una scelta popolare.
E ancora:
Chi vive dentro quelle case non vive bene e vorrebbe spostarsi. Non nel centro, dove esistono anche dei vincoli, ma in periferia bisogna avere il coraggio di fare forti sperimentazioni. Quindi in periferia, dove il Cupolone non si vede, si possono fare opere architettoniche come anche i grattacieli.

Un modo, sempre secondo Alemanno, "per creare polarità, per attrarre l'attenzione di chi vive in periferia senza gravare su centro storico". Voi cosa ne pensate? Vi sembrano soluzioni realistiche, efficaci? O somiglia a un tentativo di creare una 'Roma2', sempre più distante dalle offerte (e dai fondi) del nucleo cittadino di una delle città più famose al mondo? Diteci la vostra nei commenti.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: