Grandi Mostre a Roma: Autunno/Inverno 2010-2011

Dopo la pausa estiva le grandi mostre capitoline tornano ad attirare l’attenzione con appuntamenti che non passeranno inosservati, mentre l’Ara Pacis si può ammirare di nuovo a colori (nel video), e il record di visitatori registrato per L’Età della Conquista: Il fascino dell’arte greca a Roma ai Musei Capitolini ha prorogato la chiusura al 26 settembre.

In autunno, mentre Madrid celebra il nostro Rinascimento e Londra gli arazzi di Raffaello e i capolavori di Cataletto, la capitale dedicherà le sue attenzioni al glorioso passato dell’Unità di Italia, della civiltà precolombiana di Teotihuacan, e della pittura veneta, con una speciale attenzione a Vincent Van Gogh.

Oltre agli eventi e le mostre per “Roma: Capitale d’Italia da 140 anni”, le Scuderie del Quirinale ospiteranno la mostra “1861” e la pittura italiana che ha saputo confrontarsi con la Seconda Guerra d'Indipendenza e la spedizione dei Mille fino alla proclamazione del Regno d'Italia, dal 6 ottobre a gennaio 2011.

Capolavori di Raffaello, Michelangelo, El Greco, Tiziano … saranno visibili da settembre a Palazzo Farnese con una mostra sulla famiglia Farnese ed i fasti del periodo di massimo splendore del palazzo, mentre il quinto appuntamento del progetto "Dieci Grandi Mostre" della Galleria Borghese sarà dedicato alla personale "Lucas Cranach: l'altro Rinascimento".

Sarà il Complesso del Vittoriano ad ospitare dall’8 ottobre il grande ritorno di Van Gogh nella capitale e l’attesissima Vincent Van Gogh - Campagna senza tempo e città moderna, mentre da dicembre Palazzo Venezia si trasformerà nella bottega di Caravaggio, prima di offrire nella prossima primavera una mostra in collaborazione con l'Ermitage, dedicata alla pittura del Merisi e dei Caravaggeschi.

I Grandi Veneti saranno protagonisti al Chiostro del Bramante a partire dal 15 ottobre, mentre gli appuntamenti della Fondazione Roma Museo contemplano un omaggio alla poliedrica figura di Sante Monachesi dal 21 settembre al 24 ottobre, e “Roma e l’antico – Realtà e visione nel ’700” dal 29 novembre al 6 marzo 2011.

Il Palazzo delle Esposizioni si prepara ad ospitare la grande mostra su “Teotihuacan. La Città degli Dei”, a partire dal 30 ottobre, e nella sala superiore sei grandi installazioni dell’artista messicano Carlos Amorales (9 novembre-27 febbraio).

Dopo la proroga delle mostre del Macro Summer, l’arte contemporanea continua ad invadere gli spazi del MACRO (Museo d'Arte Contemporanea Roma), mentre quelli del Maxxi ospiteranno una retrospettiva sull’ingegnere del razionalismo italiano Pier Luigi Nervi, caro al fascismo ma anche al Vaticano, e le opere di Michelangelo Pistoletto, esponente di spicco dell'Arte povera. E questo non è che un assaggio ..

  • shares
  • Mail