Illuminare Roma: al via il piano luce per la Capitale

Lampione a Trastevere

Un po' di dati, innanzi tutto: 180 milioni di euro che verranno utilizzati in dieci anni (dal 2010 al 2020) per realizzare il piano luce della Capitale. Circa 53mila punti luce tra quelli da installare ex novo e gli interventi di completamento e potenziamento. Le strade coinvolte invece saranno ben 3616.

Numeri che sembrano enormi solo fino a quando non si pensa alla realtà dei fatti: Roma è illuminata malissimo e le conseguenze le conosciamo tutti. Scarsa sicurezza effettiva e percepita, pericoli per i pedoni, situazioni di degrado che rimangono nascoste, soprattutto nelle ore notturne.

Grande attenzione anche al risparmio energetico. Una gran parte degli impianti, infatti, utilizzerà le luci a LED che consentono contemporaneamente minori costi di gestione e consumi ridotti. Nel frattempo, sul territorio del Comune, prosegue il "Piano straordinario" di interventi di illuminazione pubblica. Iniziato lo scorso anno, ha come obiettivo quello di raddoppiare l'installazione dei punti luce (da 3000 a 6000 l'anno) per un importo complessivo pari a 20milioni di euro.

A questo punto la domanda è d'obbligo. Dipendesse da voi, quali zone di Roma vorreste illuminate meglio? Quali sono i punti critici che percorrete più spesso? Ditecelo nei commenti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: