Ascanio Celestini e «La pecora nera» alla Libreria Rinascita lungo il Tevere

Negli ultimi cinque anni la dialettica irrefrenabile e senza peli sulla lingua del romano Ascanio Celestini ha compiuto un tour sull’alienazione con «La pecora nera», prima spettacolo teatrale (nel video), poi libro e ora anche film, che sarà alla Mostra del cinema di Venezia, alla fine di agosto, e dvd.

«Il manicomio è un condominio di santi. So’ santi i poveri matti asini sotto le lenzuola cinesi, sudari di fabbricazione industriale, santa la suora che accanto alla lucetta sul comodino suo si illumina come un ex-voto. E il dottore è il più santo di tutti, è il capo dei santi, è Gesucristo».

Un viaggio ‘tra la più fervida immaginazione e la concretezza abominevole di paure insormontabili’, dal manicomio ‘contenitore’ descritto come «un condominio di santi» in parte ormai scomparso, al supermercato altro contenitore deputato all’alienazione, dal padiglione diciotto del Santa Maria della Pietà di Roma al supermercato sulla Laurentina. Un lungo tour che venerdì 6 agosto dalle ore 22.00, porta la presentazione del dvd alla Libreria Rinascita lungo il Tevere di Roma.

  • shares
  • Mail