New Orleans a Roma con il Roman Classic Jazz Festival

La scelta del video è per entrare in sintonia con l'atmosfera jazz più vicina allo stile di New Orleans, che dopo il Summertime, ad Agosto invaderà la Casa del Jazz di Roma con la programmazione della quinta edizione del Roman Classic Jazz Festival diretto da Lino Patruno.

Il Festival si apre questa sera alle 21 con Emanuele Urso "King of Swing" Bop Sextet, la band "bop" del clarinettista-batterista Emanuele Urso, ispirata alle incisioni che Benny Goodman effettuò con il tenorsassofonista Werdell Gray nel 1947/48, vicine allo stile di Charlie Parker e Dizzy Gillespie nella prima metà degli anni '40.

Lunedì 2 gli Hot Stompers animati dal contrabbassista Gennaro D'Apote, dedicheranno gran parte del concerto al leggendario pianista e compositore di New Orleans, Jelly Roll Morton, mentre martedì 3 Gianluca Galvani Sextet & Guests si prodigheranno in un omaggio al grande cornettista Bobby Hackett.

Jean Goldkette, McKinney Cotton Pickers, Duke Ellington, ispireranno le rievocazioni dei Roaring Twenties newyorkesi proposte mercoledì 4 dall'Old Circus Jazz Band sotto la guida di Remo Izzi.

Giovedì 5 il “Lino Patruno Jazz Show” chiuderà il festival con una formazione "tuttestelle" che contempla alcune figure storiche del jazz italiano come il clarinettista Gianni Sanjust e il trombonista Alberto Collatina, ma anche Special Guest come il cornettista statunitense Michael Supnick, la vocalist Elena Paoletti e il violinista Mauro Carpi.

  • shares
  • Mail