Aung San Suu Kyi cittadina di Roma: oggi incontra Papa Francesco

Il Premio Nobel per la Pace ha ricevuto ieri la cittadinanza onoraria, riconosciutale nel 1994. Oggi incontrerà Papa Francesco

Per la piccola, e neo-romana, Aung San Suu Kyi ieri è stata una giornata campale: certamente abituata alle cerimonie, la semplice donna birmana ha ricevuto ieri in Campidoglio la cittadinanza onoraria, riconosciutale dal Comune di Roma nel 1994 dall'allora primo cittadino Francesco Rutelli (presente ieri alla cerimonia). 19 anni per ritirare il riconoscimento, 19 anni passati a lottare per i diritti civili dei cittadini birmani, arrestata e messa sotto silenzio nel suo paese, fino all'apertura del regime, alla liberazione, all'instancabile opera di proselitismo nonviolento avviata in giro per tutto il mondo.

Aung San Suu Kyi è piccola ma porta con sè un alone di forza interiore incredibile, una vera e propria luce che circonda quella donnina minutamente gigantesca: alla cerimonia, tenutasi alla Sala Giulio Cesare del Campidoglio, erano presenti il ministro degli Esteri Emma Bonino, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e, oltre a Rutelli, anche l’altro ex sindaco Walter Veltroni, che nel 2007 volle per lei il premio Roma per la Pace ritirato in sua rappresentanza da Roberto Baggio, oltre al sindaco di Roma Ignazio Marino.

"Dopo 19 anni abbiamo finalmente consegnato la cittadinanza romana onoraria ad Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la Pace. Roma le sarà sempre accanto nel suo impegno a favore dei diritti democratici nel suo Paese e nel mondo."

Ha dichiarato ieri il sindaco Ignazio Marino.

Dopo la cerimonia la cena ufficiale, per la quale la birmana ha richiesto frugalità e pochi ospiti (circa una decina di persone). La commozione e la fortissima emozione in Campidoglio era palpabile ieri, sui volti e negli atteggiamenti di tutti i presenti, quasi in mistica e frugale riverenza nei confronti della piccola donna Aung San Suu Kyi.

Questa mattina ha invece incontrato, in via ufficiale, il primo ministro Enrico Letta a Palazzo Chigi (sarà ricevuta anche da Giorgio Napolitano) e, nel primo pomeriggio, incontrerà Papa Francesco in Vaticano, in un incontro già definito "storico": l'impegno e le battaglie per i diritti umani, civili e religiosi di tutti i cittadini del mondo saranno al centro del colloquio tra la birmana e il pontefice argentino.

Aung San Suu Kyi a Roma

Aung San Suu Kyi a Roma

Foto | Ignazio Marino su Facebook

  • shares
  • Mail