La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano

La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian Fifties

Tra paparazzi che esagerano, cinema sul Tevere, atmosfere vintage, vacanze in vespa e fontane scenografiche, l’estate romana prosegue a pieno ritmo, insieme ai festeggiamenti per i primi cinquanta anni de La Dolce Vita di Fellini, scelta come suggestione e filo conduttore della manifestazione capitolina.

Conclusa la rassegna “Il cinema italiano al tempo della Dolce Vita” al Museo di Roma Intrastevere, saranno i Mercati di Traiano ad ospitare le immagini, i divi, e le atmosfere delle 100 foto selezionate dagli archivi Luce, e dei 100 rotocalchi degli anni Cinquanta in mostra con La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian Fifties, da oggi al 14 Novembre 2010.

Un viaggio nostalgico nella Roma di Fellini che ha per set l’intera città, tra divi e divine assediate dai fotografi e scandali da rotocalco, tra Claudia Cardinale abbronzata dopo le riprese del Gattopardo, che chiacchiera allegra con Burt Lancaster e Alain Delon, e Vittorio Gassman che nel 1954 divorzia dalla seconda moglie Shelley Winters ed inizia una fotografatissima storia con Anna Maria Ferrero ..

La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano
La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano

.. ma anche Charlton Heston e Stephen Boyd ancora in costume fotografati in vespa durante una pausa della lavorazione di Ben Hur a Cinecittà, Audrey Hepburn con cagnolino al seguito in arrivo all’aeroporto di Campino, Anita Ekberg in compagnia del sarto delle dive Shubert al Palazzo dei Congressi per il premio Maschera d’Argento, mentre Maria Callas lascia il marito Battista Meneghini per l’armatore greco Aristotele Onassis, e il matrimonio tra Virna Lisi e Franco Pesci risulta essere tra i più fotografati.

La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano La Dolce Vita. 1950 - 1960. Stars and celebrities in the Italian fifties ai Mercati di Traiano

Un’occasione ideale per lustrarsi gli occhi con l’immaginario dell’epoca, e fare un bel tuffo estivo nella Roma e nell’Italia del boom economico, dei fasti della “Hollywood sul Tevere”, che guardava al futuro con ottimismo, al ritmo di rock’n roll dissetandosi con la Coca Cola .. Beh la Coca Cola la beviamo ancora.

Nella Gallery:

1_1956, Roma. Anna Magnani al Grand Hotel per il Galà del Cinema. Tra le più grandi interpreti del cinema italiano, il 21 marzo dello stesso anno riceverà l’Oscar come migliore attrice per il film La rosa tatuata di Daniel Mann, dove aveva recitato insieme a Burt Lancaster.

2_1956, Roma. Sophia Loren alla partenza del III Rallye del Cinema. Nata nel 1953, la manifestazione – organizzata da Ezio Radaelli - avrà un suo ruolo nella costruzione del divismo popolare, portando attori, attrici e registi a ricevere bagni di folla nelle tappe toccate tra Roma e Sanremo dalla kermesse motoristica. L’attrice, pari merito con Alberto Sordi, aveva vinto l’edizione dell’anno precedente.

4_1956, Roma. Ava Gardner e Walter Chiari ad un cocktail presso l’atelier delle Sorelle Fontana. Lui, attore già affermato e reduce da vari fidanzamenti, tra cui quello con Lucia Bosè nel 1953, e lei, formalmente ancora sposata con Frank Sinistra da cui divorzierà solo nel 1957, saranno protagonisti di una relazione che, tra colpi di scena e clamori giornalistici, arriverà sino al 1959.

6_1960, Roma. I fotografi fanno ressa intorno a Gina Lollobrigida, ritratta in occasione della prima del film Ben Hur. Diva per bravura, bellezza e carattere, dai primi anni cinquanta sarà protagonista assoluta dello star system internazionale e delle cronache mondane.

10_1959, Roma. Clark Gable è consacrato tra i divi del cinema già nel 1935, con l’Oscar come miglior attore protagonista per Accadde una notte di Frank Capra, e nel 1939, per l’interpretazione in Via col Vento di Victor Fleming. Fascino, carisma ed eleganza lo consegnano alla storia del cinema nel ruolo del bello e mascalzone, talmente adatto da rispecchiare anche la sua vita privata, dove colleziona cinque matrimoni e numerosissimi flirt. La foto, colta alla presentazione di La baia di Napoli di Melville Shavelson - suo penultimo film in cui recita con Sophia Loren e Vittorio De Sica - restituisce un’immagine perfetta di seduzione ed eleganza maschile.

11_1959, Roma. Anita Ekberg con Shubert, il sarto delle dive, al Palazzo dei Congressi per il premio Maschera d’Argento. Prima di La dolce Vita di Federico Fellini, Anita Ekberg è già una diva. Miss Svezia nel 1950, la bellezza prorompente e il produttore Robert Hughes le garantiscono porte aperte a Hollywood, il suo matrimonio con Anthony Steel a Firenze, nel 1956, ha gli onori della cronaca e le copertine dei rotocalchi la presentano come l’anti Sophia Loren. Scegliendola, Fellini va sul sicuro e non sarà smentito. Anita diventa un simbolo e il suo nome, da solo, racconta tutta un’epoca.

12_1960, Roma. Joan Collins all’Hotel Hassler per la presentazione di Ester e il Re di Raoul Walsh e Mario Bava. Cinque mariti, una serie infinita di flirt, il più delle volte esibiti e dichiarati, e una bellezza da pin-up hanno fatto di Joan Collins la risposta inglese ad Elizabeth Taylor, ed una delle dive più raccontate dello star system del cinema internazionale. Il suo grande successo degli anni cinquanta è I missili in giardino di Leo McCarey (1958) dove recita accanto a Paul Newman.

13_1957, Roma. Kim Novak ad una conferenza stampa al Grand Hotel. Presentata dalle major americane come l’alternativa a Marylin Monroe e Grace Kelly, nei primi anni cinquanta reciterà accanto ad attori come Frank Sinatra, William Holden, Jack Lemmon, James Stewart e, nel 1958, raggiungerà il firmamento delle star con l’interpretazione da protagonista in La donna che visse due volte di Alfred Hitchcock.

  • shares
  • Mail