NoiNo: gli uomini contro la violenza sulle donne a Roma e Lazio

Ad un mese dalla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne del 25 novembre 2013, Roma e Lazio adottano la campagna NoiNo, per diffondere il messaggio degli uomini che dicono No alla violenza di genere e 'degenere'.

Roma e il Lazio dicono NoiNo

Spingere, offendere, umiliare, infastidire, è violenza anche quando ne calcolate le conseguenze.

Controllare, isolare, perseguitare è violenza, anche se vi nascondete dietro le ossessioni amorose.

Costringere, ferire, impaurire, inseguire, importunare, insultare, malmenare, minacciare, molestare, pestare, picchiare, punire, ricattare, schiaffeggiare, strattonare, stuprare, tormentare, uccidere, urlare, violentare ... sono solo tanti modi di usare violenza.

Roma e il Lazio dicono NoiNo

Quella che molti, troppi uomini, a partire dai padri, fratelli, mariti, amanti, amici, colleghi, perpetrano impuniti ai danni delle donne di ogni età e condizione sociale, soggiogate da un sistema che vizia ogni procedura, iniziative e difesa.

Roma e il Lazio dicono NoiNo

Sono le parole che la campagna NoiNo contro la violenza delle donne mette in bocca agli uomini, e i testimonial Claudio Bisio, Alessandro Gassmann, Daniele Silvestri e Cesare Prandelli, ad un mese dalla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne da quel 25 novembre 2013.

Roma e il Lazio dicono NoiNo

La nuova campagna di sensibilizzazione sulla violenza di genere e degenere, adottata da Roma Capitale e la Regione Lazio per veicolare quel messaggio culturale che ancora sfugge a tanti, uomini e donne, vittime e carnefici, ma anche i troppi complici più o meno consapevoli e indifferenti alle violenze commesse da altri.

Messaggi e campagne per sensibilizzare chi andrebbe invece educato sin dalla tenera età, e potrebbe contribuire ad allargare la rete di sostegno materiale, psicologico, emotivo e culturale, indispensabile al ruolo svolto dai Centri e Servizi antiviolenza sulle donne di Roma Capitale.

Centri antiviolenza sulle donne di Roma Capitale



L’U.O. Pari Opportunità realizza servizi e interventi, a sostegno delle donne vittime di violenza e di abusi nonché di tutte coloro che versano in condizioni di vulnerabilità sociale ed economica:

Centro Comunale Antiviolenza “Donatella Colasanti e Rosaria Lopez
Via Flaminia n. 43
Tel. 06/6780537 Fax 06/6780563 - e-mail d.donna@differenzadonna.it
Gestito dall’Associazione Differenza Donna Onlus.
Rivolto a donne italiane e straniere vittime di violenza e ai loro figli o figlie.

Casa Internazionale dei Diritti Umani delle Donne
Viale Mazzini, 73 - 00195 Roma
tel. 06/37511365 – e-mail telefonorosa@alice.it
Gestito dall'Associazione nazionale volontarie del Telefono Rosa.
Rivolto a donne vittime di violenza domestiche o di deturpazioni e/o mutilazioni fisiche che necessitano di interventi chirurgici di ricostruzione.

Servizio anti-violenza in emergenza S.O.S. Donna H 24
Via Giuseppe Giulietti, 11 -00154 Roma
Tel/Fax 0689533659 - e-mail befree.sportelli@gmail.com
Gestito dalla Cooperativa Sociale Be Free contro tratta, violenze, discriminazioni.
Servizio di emergenza per donne che subiscono violenza. Su segnalazione dei servizi territoriali le operatrici si recano presso la donna in difficoltà, o le accolgono e sostengono direttamente nel Centro

Casa per la semi-autonomia “Il Giardino dei Ciliegi”
Tel. 06 54195244/45 – Tel/Fax 06 5411580
giardino.ciliegi@ceis.i
Gestito dal Ce.I.S. don Mario Picchi.
Dopo un percorso in un centro anti-violenza, per acquistare completa autonomia con supporto ricerca lavoro ed alloggio.

Via | Facebook

  • shares
  • Mail