Sante Monachesi: il futurismo al Museo della Fondazione Roma

Sante_Monachesi_Museo_della_Fondazione_Roma

A cento anni dalla sua nascita, il percorso creativo eclettico, audace e anticonformista di Sante Monachesi, innovatore per temperamento, futurista per vocazione, anima la personale ospitata dal Museo della Fondazione Roma, aperta al pubblico dal 21 settembre al 24 ottobre.

Sarà la mostra a cura di Stefano Papetti con la collaborazione dell'Archivio Monachesi, ad esporre i frutti della personale ricerca dell’artista, la sua particolare visione del colore insieme alle pennellate corpose, dense e vibranti, il continuo bisogno di sperimentare forme dinamiche ed emozioni con "sculture nomadi", allumini a luce mobile o modellazioni in Perspex e evelpiume.

100 opere tra dipinti e sculture forniranno una preziosa occasione per approfondire la conoscenza di un prolifico sperimentatore della forma in movimento e dell'aeropittura, fondatore del "Movimento Futurista nelle Marche", ma anche di quello Agrà, ispirata da quell’assenza di gravita sperimentata dal primo viaggio sulla luna.

Sante Monachesi
Sante Monachesi Sante Monachesi Sante Monachesi Sante Monachesi

Nella gallery:

Sante Monachesi, Autoritatto 1944,
Sante Monachesi, Nudo bianco 1952,
Sante Monachesi, Le Clownesses, I due mondi 1963,
Sante Monachesi, Controluce romano Piazza Navona,
Sante Monachesi, FIORI VIVI 1943,
Sante Monachesi, Il suonatore d'arpa 1930, cm 150x104, Alluminio lucidato a specchio eseguita nel 1958,
Sante Monachesi, Immagine Guida. Sante Monachesi, Parigi, 1947, collezione privata,
Sante Monachesi, Perspex blu 1967,

Sante Monachesi Sante Monachesi Sante Monachesi Sante Monachesi

  • shares
  • Mail