Vacanze Romane: con gli amici animali

Vacanze_Romane_con_animali_campagna_contro_abbandono_2010

Mentre i cani-bagnino della Scuola Cani Salvataggio Tirreno vegliano sulle nostre spiagge, ed esemplari con una storia di maltrattamenti e violenze alle spalle come Rocky militano nelle unità cinofile della polizia, l’arrivo del caldo e delle vacanze dei romani che scappano dalla città, porterà di nuovo un numero impressionante di animali a morire lungo la stessa strada sulla quale li abbandonano ogni anno i loro padroni.

Nonostante crescano le proposte per chi decide di portare in vacanza anche l’amico domestico, la pratica abominevole che si acuisce ogni anno in questo periodo, segnando una netta distinzione tra l’animale e la bestia che crede di poterne disporre a suo piacimento, ha fatto scattare la nuova campagna dell'assessorato capitolino all'Ambiente contro l'abbandono degli animali.

Una campagna che tappezzerà la città di locandine come quelle che state guardando, veicolata anche da spot radiofonici da 60 secondi su 12 emittenti locali e il circuito Telesia attivo all'interno delle linee della metropolitana e il sito del Comune, il cui ruolo più importante sarà svolto dal Contact Center, al Numero Verde 800088211, in funzione tutto il periodo estivo per fornire ogni tipo di informazione.

Un numero al quale rivolgersi se cercate dog e cat sitter, aree gioco o pensioni convenzionate per animali, ma anche ambulatori, cliniche e pronto soccorso veterinario, negozi dedicati o esercizi commerciali, dagli hotel alle spiagge che accolgono i nostri amici. Stessa cosa se siete alla ricerca di associazioni dedicate, allevamenti o scuole di educazione, oppure di consigli e informazioni riguardanti il comportamento migliore da adottare nella quotidianità o in casi di emergenza.

Chi abbandono un animale rischia il penale con l'arresto fino a un anno e multe fino a 10.000 euro, nonostante tutto ogni anno si regista un numero allarmante di abbandoni, ma anche se non siete forniti della stessa sensibilità e premura che caratterizzano individui come il nostro rondone, l’importante è non sottovalutare mai le conseguenze etiche e pratiche di un’azione irresponsabile, che oltre a segnare il destino di molti animali dall'istinto addomesticato, incide su problemi sociali come quello del randagismo, che ha già dimostrato altrove di poter toccare vette a dir poco spiacevoli.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: