Grattacieli a Roma: un nuovo 'ecomostro' a Osteria del Curato?

RomaCantiere

Prima è stata la volta delle due 'torri' Eurosky: lavori iniziati con circa sei mesi di ritardo a sfidare il cielo capitolino. Poi l'idea di Alemanno di indire un Referendum per la prossima primavera. Grattacieli sì o no? Ora l'architetto Franco Purini ci riprova e propone di costruire un grattacielo in uno degli snodi metropolitani più importanti della periferia romana: Osteria del Curato.

Non sarebbe il solo: Purini sostiene che di palazzoni che sfidano il cielo ce ne vorrebbero altri quattro o cinque, non più alti di 120 metri (ma quello di Osteria del Curato dovrebbe arrivare ai 200, per sfidare la regola che impone edifici più bassi della cupola di San Pietro). Lo scopo? "Fissare dei punti fermi per turisti e cittadini", sostiene l'architetto.

Purini immagina anche che il progetto venga promosso e realizzato esclusivamente dal Comune su territori di sua proprietà, edifici a basso impatto ambientale, che siano espressione della collettività, da adibire a sede di centro sociale, di mediateca o centro di associazioni giovanili.

Al di là dell'uso e della spesa necessaria (nonché degli inevitabili inconvenienti di un cantiere così vicino a uno svincolo del Raccordo), c'è davvero bisogno di un possibile 'ecomostro' che si staglia in una zona periferica? Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: