Nubifragio a Roma: trombe d'aria, allagamenti, voragini, strade chiuse e tanto traffico

Le piogge del maltempo portate dal ciclone Penelope continuano ad allagare Roma, occhio a strade chiuse, voragini e allagamenti, con tromba d'aria sul litorale, a rischio fino a sabato.

Se il litorale tra Anzio e Nettuno da ieri è in stato di calamità, con tanto di tromba d'aria in mare, il nubifragio che questa mattina si è abbattuto sull'urbe di Roma ha impiegato poco a mandare il traffico in tilt, tra strade chiuse e allagate, voragini e alberi caduti.

In un momento tuoni, lampi e pioggia battente hanno allagato strade dal centro al litorale, una voragine aperta in via Lorenzo il Magnifico, vicino piazza Bologna ha chiuso la strada fatta eccezione per il trasporto pubblico, causando un bel caos sulle arterie circostanti.

Diversi tamponamenti di lieve intensità ma fortemente congestionanti, hanno ulteriormente rallentato la circolazione del GRA, soprattutto in corrispondenza dell'uscita Centrale del Latte, dove un camion è bloccato per probabile avaria sulla corsia di emergenza.

Dal centro storico a via Appia, passando per via Salaria è tutta una colonna di auto in coda, per niente agevolati dai lavori in corso per interventi sul manto stradale, già segnalati qui.

Il traffico che caratterizza e paralizza tutte le complanari, domani dovrebbe registrar una pausa meteo dalla cara 'Penelope', ma già da giovedì aspettatevi una nuova perturbazione di analogo tenore, con tanta pioggia sino a sabato e temperature di nuovo calo, con le minime tra 13 e 15 gradi, e le massime non oltre i 22 gradi.

In provincia non va meglio, dove questa mattina un bracciante agricolo di nazionalità indiana è morto folgorato da un fulmine, mentre lavorava nelle serre di un'azienda agricola di Borgo Santa Maria (Latina) che produce ortaggi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail