Traffico e sicurezza stradale a Roma: arrivano i semafori 'intelligenti' e i vigili con il Gps

Pizzardone

Che il traffico a Roma sia non solo fonte di stress, ma anche di numerosi incidenti (che coinvolgono molto spesso i pedoni) è una triste e conclamata realtà. Di soluzioni ne sono state tentate molte, soprattutto da quando il Comune collabora con la Fondazione Ania, che fornisce dati e indicazioni sui punti più martoriati.

Per la prima volta però, viene fatto un tentativo più mirato e intenso di ricorrere alla tecnologia. Innanzi tutto innovando i semafori. Più visibili da lontano e 'intelligenti': in grado cioè di modulare il passaggio dal rosso al verde (e viceversa) a seconda del flusso traffico e dell’affollamento o delle situazioni di stallo di ciascun incrocio.

E' previsto anche un sistema di registrazione digitale degli incidenti. I vigili verrebbero dotati di un dispositivo Gps che gli consentirebbe di registrare luogo, data, ora, modalità, colpevolezza, presenza o assenza di feriti in ciascun incidente. I dati sarebbero poi conservati in un database aggiornato costantemente e -di fatto- disponibili in tempo reale. Questo permetterebbe quindi all’amministrazione comunale di effettuare interventi mirati e immediati in situazioni critiche come incroci pericolosi o strade in cui la circolazione e le relative misure di sicurezza sono a rischio.

Comune e Ania vogliono sfruttare la tecnologia anche per velocizzare e decongestionare le strutture cosiddette 'immateriali'. Quindi via ai parcheggi 'intelligenti' che avvertono via cellulare comunicando il posto macchina libero più vicino e offrono la possibilità di prenotarlo, limitando oltretutto la strada a vuoto e il conseguente inquinamento.

Non solo tecnologia, ma anche tanta prevenzione e investimenti sulla formazione e sul trasporto elettrico. Campagne informative a scuola sulla sicurezza stradale, più corsi di guida sicura a Vallelunga per i giovani e un'altra grande novità, che sembra sia prossima a diventare legge: la revoca delle licenze per le officine che modificano i motori delle Minicar (visto che spesso coincidono con i concessionari). Saranno misure sufficienti?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: