Gay Help Line e Casa di Accoglienza a Roma per gli omosessuali rifiutati dalle famiglie

GayHelpLine

Mancano poco meno di dieci giorni all'edizione 2010 del Gay Pride di Roma e arrivano due iniziative a sostegno di chi nella Capitale è vittima di discriminazioni a causa del suo orientamento sessuale. La prima è l'istituzione di una help line a cui possono rivolgersi lesbiche, gay e trans. La "Gay Help Line" risponde al numero 800.713.713 e viene promossa in questi giorni da una massiccia campagna di comunicazione dedicata al tema dell’incomunicabilità e della visibilità, a partire dai rapporti in famiglia.

La seconda è la proposta del presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti di aprire una struttura per i giovani discriminati dai loro stessi familiari. Una casa di accoglienza in cui possano trovare 'rifugio' tutti i ragazzi e le ragazze omosessuali emarginati dai genitori che non accettano la loro identità sessuale.

Due modi per combattere intolleranza e disinformazione, soprattutto dopo le aggressioni e gli episodi di omofobia registrati negli ultimi tempi a Roma. Applausi e sostegno dalla comunità omosessuale e dalle associazioni Arcigay e ArciLesbica che propongono simili interventi da anni e per la prima volta hanno -forse- trovato un valido interlocutore. Dopo il salto, lo spot della Gay Help Line.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: