Ponte Milvio: il Centro Commerciale è in crisi?

CentroCommercialePonteMilvio

Ve lo ricordate? Era il giorno dell'inaugurazione del Centro Commerciale di Ponte Milvio, con annessa la nuovissima sede per il Mercato coperto. Era il maggio del 2008: tanta pubblicità ovunque, il primo shopping center nel cuore della Capitale, il sindaco Alemanno che interveniva entusiasta del nuovo spazio.

Gli auspici non erano stati dei migliori, questo va detto. A partire da una puntata della trasmissione "Report" durante la quale alcuni abitanti della zona avevano denunciato una situazione di pericolo in seguito a un crollo avvenuto proprio in via Riano. Il crollo era stato imputato ad una conduttura dell’ACEA che era esplosa, forse a causa della pressione esterna a cui era stata sottoposta durante i lavori del cantiere.

Poi il declino economico. Le lamentele erano iniziate già l'anno scorso. Ora la situazione è abbastanza desolante. Esercizi commerciali chiusi con gli esercenti rimasti che lamentano introiti ridotti del 70%. La colpa? Secondo molti è della viabilità. Un'unica strada di accesso a senso unico da un lato, il caos della piazza dall'altro: impossibile trovare parcheggio in tempi utili (e quello sotterraneo è costato 2 euro per i primi sette mesi).

Si è dimesso persino il direttore della struttura e basta farsi un giro all'interno (e all'esterno) dei negozi per rendersi conto di quanto stia diventando sempre più fatiscente oltre che abbandonato a se stesso. Denaro investito male? Gestione poco intelligente? Quello che rimane è uno spazio in pieno centro di Roma che potrebbe essere sfruttato diversamente. Magari -chissà- per scopi più 'nobili'?

  • shares
  • Mail