Prostituzione a Roma: dal referendum per le case chiuse al puttan-tour dell'Eur

Si torna sulle strade piene di 'passeggiatrici' della capitale, con il referendum che vuole riaprire le case chiuse, e il provocatorio puttan-tour dell'Eur a luci rosse.

Con la nomina del nuovo comandante della Polizia Locale di Roma Capitale, che non ha tardato a sollevare critiche, scioperi e partite di campionato a rischio, e l'ennesimo tentativo di "Riaprire le case chiuse" arrivato dal capogruppo Pdl Sveva Belviso con una campagna referendaria, ritorno in strada, e alla mappa di quelle a luce rossa che illuminano la notte della capitale.

Il referendum punta all'abrogazione parziale della legge Merlin del 20 febbraio 1958, che ha stabilito la chiusura delle case di tolleranza, l'abolizione della regolamentazione della prostituzione in Italia e l'introduzione di una serie di reati intesi a contrastarne lo sfruttamento, invitando ad usare "il linguaggio della verità per accantonare i tabù", per legalizzare e fiscalizzare gli introiti di un lavoro che non conosce crisi, votando entro il 16 ottobre 2013, in Campidoglio o direttamente in strada, basta consultare il calendario e la mappa dei banchetti che trovate on line sulla pagina social dell'iniziativa.

Un provvedimento che cambierebbe la mappa della Capitale che va a puttane condivisa da Il Portaborse, e quella satellitare delle vie della prostituzione dell'Eur a luci rosse, che dopo tante denunce, provvedimenti e tentativi di disincentivazione del fenomeno, è protagonista del provocatorio puttan tour, nel focus del sito Eur.Roma

L'Eur è sempre più il Quartiere delle mignotte: ce ne sono per tutti i gusti, per tutte le tasche, a tutte le ore - del giorno e della notte - e in molte strade dell'Eur. Basta farsi un giro e sicuramente troverete di che essere soddisfatti.

Ma forse tutto questo non è poi così male. In un periodo di grave crisi come quello attuale, tutto fa business e allora - perché no? - anche la prostituzione, se vista sotto un certo punto di vista, è un business che attira turismo nel nostro Quartiere. Certo, turismo sessuale, ma pur sempre di turismo si tratta!

E allora chiediamo il tuo aiuto per tenere aggiornata la nostra "puttan-map" in modo che il turista si possa organizzare, in tempo reale, il suo "puttan-tour". Abbiamo deciso, proprio per rendere il servizio il più completo possibile, di inserire anche le vie in cui il turista può non solo "consumare" indisturbato, ma può - sempre in maniera tranquilla e senza che nessuno lo veda e gli dica nulla - gettare tranquillamente per terra fazzoletti di carta, articoli in lattice, ma anche - volendo - pacchetti di sigarette, bottiglie di birra, ecc. ecc.

Un'iniziativa dichiaratamente provocatoria, con tanto di mappa in aggiornamento di vie, signorine e servizietti, a uso e consumo degli stessi avventori del quartiere 'in' di Roma Sud, che tra torri grattacielo abitati da vip e Nuvole progettate da grandi architetti, ha in cantiere il centro propulsore della vita congressuale e amministrativa di Roma, intrattenuto da acquari sotterranei, baby park per la famiglia, basiliche dei santi patroni e locali per tutti.

  • shares
  • Mail