Controllori su bus e metro: nei prossimi giorni aumenta la vigilanza

autobus

Roma è piena di 'portoghesi'. In senso figurato, naturalmente, perchè le statistiche non darebbero ragione a questa affermazione, se la intendessimo in senso letterale. Portoghesi è infatti da intendersi nel senso di romani che 'dimenticano' volutamente di salire a bordo dei bus con tanto di biglietto.

A dare questo dato, che peraltro dovresbbe essere facilmente confermato dal senso comune, è la task force Atac che si è svolta nei giorni scorsi sui mezzi pubblici della Capitale: su 86mila passeggeri controllati, 3mila erano sprovvisti di titolo di viaggio.

In pratica, una persona su neanche trenta non timbra. Siete avvisati: nei prossimi giorni saranno potenziati analoghi controlli nelle principali stazioni metro e di collegamento alle ferrovie della Capitale, come comunica la società di trasporti.

In ogni caso, la percentuale uno su trenta sembra ancora bassina, considerato il fuggi fuggi che si verifica all'arrivo di un controllore.

Una volta una persona che conosco credeva ci fosse stato una sorta di allarme bomba, vista la fuga in sincrono di oltre la metà dei passeggeri del bus.Ebbene, avete indovinato: si trattava del temuto ingresso di un controllore sulla vettura, niente di più.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: