Roma arDente: Ruyi, il cinese migliore di Roma?


C'è un nostro antico post cult che spesso viene ancora aggiornato nei commenti. Quello riferito al miglior ristorante cinese di Roma. Oggettivamente suscita qualche perplessità, soprattutto a distanza di anni (ben quattro!).

Vediamo come se la cava questo nuovo candidato forte al gradino del podio più alto. A Roma lo conoscono tutti. Si tratta di Ruyi, ristorante cinese (meglio dire orientale) di Anna Chiang, in via Valadier, a Prati. Ci siamo stati, più volte. E ormai siamo dei fedelissimi. Anche Mr.Chow si inchina.

Si tratta di un cinese sopra la media, occorre dirlo subito, senza però essere pretenzioso o di lusso, tipo Green Tea. Il cibo è veramente buono, fresco. Il menù vario, con tocchi di esotismo anche oltre la tradizione cinese, con molte deviazioni tai e vietnamite. Ma se si vuole rimanere sui piatti tipici, o che gli europei sono convinti lo siano, non ci sono problemi.



Ruyi ha un personale cortese, competente. Il locale internamente è molto ospitale e curato (fra i pochi ad avere sala per fumatori!) e con la bella stagione si può anche mangiare fuori. I nostri consigli sono semplici ma imperdibili: Anatra alla Pechinese, quella vera, da riempire da soli. Palle di drago, riso dim, nido di rondine... Mmhh che fame..

Gli unici svantaggi? Il prezzo, che ovviamente assomiglia più a quello di un buon ristorante italiano, ma senza vino e dessert ce la si cava. Le attese, spesso lunghe per avere un tavolo, soprattutto nella stagione al coperto. Interessante far notare anche la tesserina di Ruyi che permette con raccolta di punti di avere poi sconti o cena gratis.




  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: