Gita fuori porta: a Velletri per la Festa dell’uva

Musica, risate e mostre per celebrare il dio Bacco questo weekend a Velletri

“Lo vedi, ecco Marino: la sagra c’è dell’uvaaaaa!”. Noi, invece, questo fine settimana, preferiamo brindare a Velletri, dove parteciperemo all’83esima edizione della Festa dell’uva, davvero il più longevo, storico e tradizionale degli appuntamenti con il vino, prodotto tipico dei Castelli Romani.

Quest’anno, il fine settimana più allegro e vivace di Velletri, però, è stato introdotto da alcune iniziative importanti, degne di essere menzionate: la festa della pigiatura, alla riscoperta di quest’antica arte contadina, essenziale per far venire il vino buono come lo conosciamo oggi, e la mostra ampelografica dal titolo “La festa dell’uva e dei vini”, allestita dal Consiglio per la ricerca e sperimentazione in agricoltura, entrambe accompagnate da degustazioni a tema.

È domani, però, che si entra nel vivo del programma degustativo curato dalle migliori cantine dell’area, alle quali si accosteranno anche eventi d’altra natura, ma sempre culturalmente rilevanti. Dopo il ‘taglio del nastro’ della manifestazione ad opera del sindaco e di un ospite speciale, il presidente della Regione Zingaretti, ci sarà il primo appuntamento con le vignette dal vivo ‘Risate a grappolo’ e un ricco contest musicale.

Si chiama, invece, O’Cafariello, il contenitore di giochi e animazioni per bambini previsto per tutto il weekend, mentre la serata sarà allietata da esibizioni di danza-teatro e da spettacoli folkloristici territoriali, ma anche in diretta dalla Notte della Taranta.

Domenica – se sarete ancora sobri – ci sono il mercato dell’artigianato e dell’antiquariato, la gara di cucina tipica ‘Amici di Ratatouille’, il corteo storico con tanto di sbandieratori in costume, la passeggiata enologica, la premiazione del concorso di pittura e in chiusura il concerto tributo a Fabrizio De André.

Questi sono solo alcuni ‘assaggi’ di un calendario talmente ricco che è impossibile menzionarlo tutto, ma è importante sapere che durante tutta la due giorni i musei civici e quello diocesano offriranno aperture straordinarie e biglietti ridotti ai visitatori, mentre i negozi resteranno a disposizione del pubblico ogni sera fino alle 22.

Foto | karlsbad

  • shares
  • Mail