Romani, quali sono i turisti peggiori?


Ci siamo abituati a ricevere pagelle. Americani, inglesi, tedeschi, francesi, giapponesi... Senza dimenticarci il resto degli italiani. Tutti a darci voti. Ovviamente ci meritiamo tante critiche. Roma è un tale tesoro che noi dovremo essere i primi a difenderlo e proteggerlo.

Ma in vista dell'estate, che finalmente pare sia in dirittura d'arrivo, per una volta vogliamo anche noi giudicare i tanti, troppi visitatori che invadono ogni giorno la capitale. Per turismo, per lavoro, o per pellegrinaggio. E non tutti sono santi.

Furti e vandalismi di opere storiche, piedi se non corpi nelle fontane, abbigliamenti sconci, schiamazzi, intralcio alla mobilità, villanie di ogni genere, maleducazione, ipocrita tesi per cui in Italia (e a Roma poi) si possono fare tutte le cose che nel proprio paese sono vietate. E la cosa viene anche promossa in giro per il mondo! Certo, il turismo ci porta business, ma non può costare l'imbarbarimento completo.

Purtroppo c'è troppa speculazione in questo senso, e spesso sono romani o presunti tali a sfruttare l'esca preziosa per il proprio tornaconto. Se non cominciamo a dare l'esempio noi cittadini, il circolo vizioso non si spezzerà mai. Del resto questo non è certo solo un problema di Roma. Chi sono i peggiori? E perché? Siate severi, anche con voi stessi... Mi raccomando.

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: