Tassa di soggiorno per i turisti: siete d'accordo?

turista fashion
Una tassa 'di soggiorno' relativamente bassa (10 euro appena) per i turisti che affollano la Capitale in ogni stagione. A mettere sul piatto la misura è stato la settimana scorsa il Governo come misura per 'ripianare' il debito di Roma.

La tassa sarebbe imposta ai turisti che alloggiano negli alberghi romani. Impazza ovviamente la rivolta delle associazioni di esercenti, secondo i quali sarebbe la loro categoria ad essere maggiormente penalizzata.

A fare l'avvocato del diavolo, si potrebbe affermare che la logica dietro il provvedimento non sia del tutto assurda: ovvero, non gravare i residenti capitolini di altre tasse, e di imporre una piccola 'quota' agli stranieri che visitano la Capitale.

Molto spesso infatti gli amministratori fanno notare come il fatto che Roma ospiti milioni di visitatori l'anno comporti per la città dei costi non indifferenti per mantenere pulite e ben asfaltate le strade 'consumate' da pullman & Co.

E quindi un contributo a questi costi potrebbe venire proprio dalla tessera di 10 euro imposta ai turisti.
Ed è probabilmente seguendo questo ragionamento che secondo un sondaggio reso noto dal Campidoglio il 54% dei romani sarebbe favorevole.

L'altra campana è ovviamente quella degli operatori del turismo preoccupati dal fatto che questa misura possa contrarre gli arrivi nella Capitale, e dare un 'colpo' all'economia romana, che in gran parte di turismo vive. Faremmo d'altronde, secondo la categoria, una 'figuraccia'.
Voi cosa ne pensate?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: