La protesta dei 'Gladiatori' dell'Urbe scala l'Arco di Costantino

La protesta all'ombra del Colosseo, porta 40 ex vigilanti a scalare l'Arco di Costantino per invocare stipendi e lavoro.

Gladiatori Urbe protestano su Arco di Costantino

Questa mattina 40 dipendenti dei 146 dell'Istituto dell'Urbe, 'senza stipendio' con il contratto in scadenza, si sono arrampicati sull'Arco di Costantino con bandiere e striscioni, invocando "Lavoro, diritti e dignità", insieme al rispetto degli impegni presi dal comune, come espresso da una nota del sindacato Usb.

"E' dell'aprile 2013 la sigla dell'accordo che prevedeva l'assorbimento degli ex vigilantes dell'Ivu all'interno delle partecipate di Roma Capitale . Ad oggi l'unica certezza per questi lavoratori e' la scadenza, il prossimo 30 settembre, del contratto a temine con la societa' Multiservizi, presso la quale hanno svolto diverse mansioni".

Gladiatori Urbe protestano su Arco di Costantino

Gli stessi ex vigilantes, o se preferite gladiatori dell'Urbe, che nell'agosto del 2009 occuparono il Colosseo, quelli assorbiti come giardinieri dalla Multiservizi di Roma, ricevuti di recente da Estella Marino a seguito di un blitz all'assessorato all'Ambiente, che ora chiedono di parlare con il Sindaco Marino, per ottenere garanzie su stipendi e lavoro dalla nuova amministrazione.

Gladiatori Urbe protestano su Arco di Costantino

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail